CCIAA Marche, settore calzaturiero: Bando sostenibilità delle produzioni 2021

Home - Marche - CCIAA Marche, settore calzaturiero: Bando sostenibilità delle produzioni 2021
contributi settore tessile moda made in italy bando fashion design
in

CCIAA Marche, settore calzaturiero: Bando sostenibilità delle produzioni 2021

La Camera di Commercio delle Marche ha pubblicato il Bando sostenibilità delle produzioni – Anno 2021, misura in linea con le strategie di intervento rivolte al potenziamento della competitività delle filiere marchigiane sui mercati internazionali, che offre contributi per l’integrazione della sostenibilità nelle imprese calzaturiere.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare il tessuto imprenditoriale sui temi dell’economia circolare e sostenere le aziende che stanno integrando il principio della sostenibilità con il proprio business. Riduzione e gestione dei rifiuti, l’utilizzo di materiali riciclabili o biodegradabili rappresentano le sfide che oggi il comparto calzaturiero deve affrontare, grazie al supporto dell’innovazione tecnologica.

Beneficiari del bando sostenibilità delle produzioni

La misura incentiva micro, piccole e medie imprese con sede legale ed unità locale nel territorio della regione Marche, iscritte e attive al Registro delle Imprese, con codice Ateco 15.2 – fabbricazione di calzature, in regola con il pagamento del diritto annuale e con il Durc.

Quali sono le attività ammesse al Bando CCIAA Marche

I progetti ammessi sono relativi alla realizzazione di uno o più campionari e/o collezioni che prevedono almeno una delle seguenti linee di intervento:

  • l’acquisto di materie prime naturali o rinnovabili o biodegradabili per la creazione del prodotto;
  • la realizzazione di processi produttivi a basso impatto ambientale;
  • la tracciabilità dei prodotti, da cui si evince la sostenibilità delle materie prime, dei processi produttivi e dei luoghi di produzione;
  • l’utilizzo di packaging sostenibile.

Spese ammesse al Bando per la sostenibilità delle imprese delle Marche

Gli investimenti sono ammessi se sostenuti nel periodo tra il 1° maggio 2021 ed il 31 ottobre 2021.

Nello specifico le spese riguardano:

  • l’acquisizione di beni – materie prime e packaging (linea A e D): costi solo dei beni accompagnati da apposita certificazione (ad esempio certificazioni di biodegradabilità, riciclabilità o compostabilità, LWGK, Ecolabel, FSC, LCA, CFP, la famiglia delle ISO14000, ecc.) o che le imprese fornitrici dei predetti beni siano esse stesse certificate;
  • sostenibilità del processo produttivo interno all’azienda (linea B e C): ammissibili i costi di certificazione che l’impresa sta sostenendo per l’avvio o il mantenimento.

Agevolazione prevista dal bando sostenibilità delle produzioni

Il bando per la sostenibilità delle produzioni della Regione Marche offre un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili (per una sola delle tipologie di spesa di quelle sopra elencate), fino ad un massimo di 5.000 € ciascuna.

Quando presentare domanda

Per richiedere il contributo previsto dal Bando sostenibilità delle produzioni 2021 si potrà presentare domanda dalle ore 8.00 del 1° ottobre 2021 alle ore 16.00 del 15 novembre 2021. I progetti saranno valutati in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande.

In caso di incapienza, sarà data precedenza nella graduatoria alle imprese le cui spese documentate siano tutte riferibili a fornitori marchigiani.

Le imprese ammesse non devono aver beneficiato o beneficiare di altri contributi pubblici per l’abbattimento dei costi per le stesse voci di spesa.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi per le impreseiscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting