--> PID, CCIAA Viterbo: voucher per la digitalizzazione e l'innovazione 2021 -->

PID, CCIAA Viterbo: voucher per la digitalizzazione e l’innovazione 2021

Home - Lazio - PID, CCIAA Viterbo: voucher per la digitalizzazione e l’innovazione 2021
pid punto impresa digitale tecnologie digitalizzazione
in

PID, CCIAA Viterbo: voucher per la digitalizzazione e l’innovazione 2021

La CCIAA Viterbo ha pubblicato il “Bando Voucher digitali I4.0 – Anno 2021” che incentiva progetti finalizzati all’innovazione alla digitalizzazione, in linea col programma nazionale Punto Impresa Digitale – PID, stanziando una dotazione di 90.000 € per la misura.

Nello specifico, l’intervento mira a rispondere ai seguenti obiettivi:

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati
    all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented;
  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Viterbo, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie
    digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0;
  •  favorire interventi di digitalizzazione e automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale devono riguardare l’utilizzo di almeno una tecnologia dell’Elenco 1, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi, ed eventualmente una o più tecnologie dell’Elenco 2:

Elenco 1

  • robotica avanzata e collaborativa
  • interfaccia uomo – macchina
  • manifattura additiva e stampa 3D
  • prototipazione rapida
  • internet delle cose e delle macchine
  • cloud, fog e quantum computing
  • cyber security e business continuity
  • big data e analytics
  • intelligenza artificiale
  • blockchain
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
  • simulazioni e sistemi cyberfisici
  • integrazione verticale e orizzontale (comprese consulenze e perizie rilasciate da ingegneri o periti industriali iscritti nei rispettivi albi professionali finalizzate all’analisi e all’attestazione dell’interconnessione dei beni 4.0 ai sistemi aziendali)
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività aziendali e progettazione e utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, CRM, ERP ecc.)
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro (escluso l’acquisto di smatrphone e tablet)
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale legate all’emergenza sanitaria
  • sistemi di e-commerce
  • connettività banda ultralarga

Elenco 2

  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
  • sistemi Fintech
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • system integration applicata all’automazione dei processi
  • tecnologie della next production revolution (NPR)
  • programmi di digital marketing
  • soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica

Beneficiari Voucher Pid Viterbo

Il Voucher PID incentiva micro, piccole e medie imprese, di tutti i settori economici, con sede operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Viterbo e che sono attive e iscritte al Registro Imprese. Le imprese beneficiarie devono essere in regola con il pagamento del diritto annuale e con gli obblighi contributivi.

Le imprese a cui sono stati già erogati contributi a valere “Bando Voucher digitali 4.0 – annualità 2019-2020” della CCIAA di Viterbo potranno comunque presentare domanda di agevolazione, ma saranno poste successivamente alle altre in graduatoria.

Tipologie di spese ammesse al Bando Voucher Pid della CCIAA Viterbo

Le spese ammesse sono quelle sostenute a partire dal 1° gennaio 2021 e fino al 90° giorno successivo alla data di comunicazione all’impresa del provvedimento di concessione.

Nello specifico le spese riguardano:

  • servizi di consulenza relativi a una o più tecnologie tra quelle previste con una percentuale massima del 20% del costo totale del progetto finanziato;
  • formazione, relativi a una o più tecnologie tra quelle previste con una percentuale massima del 30% del costo totale del progetto finanziato;
  • acquisto di beni strumentali/servizi, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti;
  • spese per l’abbattimento di oneri di qualunque natura relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti alle tecnologie ammesse (max 10% del costo totale del progetto finanziato).

La spesa è ammesse se di importo minimo pari ad almeno è 3.000 €.

Le imprese si obbligano, nella realizzazione degli interventi, a sostenere un investimento minimo effettivo non inferiore al 70% delle spese ammesse a contributo di quelle relative ai primi punti, spese di consulenza e formazione.
Al momento di presentazione della domanda deve essere specificato il riferimento a quali tecnologie presenti all’Elenco 1 si riferisce la spesa, con indicazione di ragione sociale e Partita Iva del fornitore. Nel caso in cui si tratti di spese relative a servizi di consulenza e formazione sulle tecnologie ex Elenco 2, la domanda dovrà contenere la motivazione dell’utilizzo e il collegamento con le tecnologie dell’Elenco.

Agevolazione prevista dal Bando Voucher Pid

Il Bando Voucher PID della Camera di Commercio di Viterbo mette a disposizione un contributo a fondo perduto, sotto forma di voucher, pari al 60% delle spese ammissibili, fino ad un importo massimo 4.000 €.

Inoltre, è prevista una premialità di 250 € per le imprese in possesso di Rating di Legalità.

Scadenza del Bando della CCIAA Viterbo

Le PMI potranno presentare domanda per il voucher PID Viterbo dal 28 maggio 2021 al 28 giugno 2021. Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo.

Procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi per la digitalizzazione delle PMIiscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

 

Per saperne di più sui voucher PID, finanziati dalle Camere di Commercio locali:

Punto Impresa Digitale 4.0: cosa c’è da sapere

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting