Incentivi per innovazione ed internazionalizzazione delle imprese del Veneto

Home - Veneto - Incentivi per innovazione ed internazionalizzazione delle imprese del Veneto
fondo brevetti innovazione marchi disegni
in

Incentivi per innovazione ed internazionalizzazione delle imprese del Veneto

La Regione Veneto finanzia 2 nuovi bandi a sostegno delle imprese venete. Il primo “Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione da parte delle PMI” incentiva i progetti relativi all’acquisizione di servizi di internazionalizzazione e TEM. Il secondo “Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’innovazione da parte delle PMI” sostiene l’implemento di nuove tecnologie RIS3 e lo sviluppo di innovazione strategica ed organizzativa per migliorare i processi aziendali.

Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’internazionalizzazione da parte delle PMI

Incentivi per l’acquisto di servizi a supporto dell’internazionalizzazione, rivolto a micro, piccole e medie imprese in forma singola o aggregata (reti di imprese), con sede operativa nel Veneto. Sono ammesse all’agevolazione le imprese appartenenti alle seguenti categorie Ateco (primario o secondario): sezione C-manifatturiero, F-costruzioni, I-servizi di alloggio e ristorazione, J-servizi di informazione e comunicazione.

Gli investimenti relativi ai servizi di consulenza ed assistenza a supporto dell’internazionalizzazione, riguardano le seguenti aree di intervento:

  • A. Area Promozionale
    • A1 – Pianificazione promozionale: azioni promozionali, di comunicazione, di advertising sui mercati internazionali; attività di ricerca operatori/partner esteri per l’organizzazione di incontri promozionali.
  • B. Area Strategica
    • B1 – Pianificazione strategica: elaborazione piani per l’internazionalizzazione, marketing e penetrazione commerciale; ideazione, elaborazione e realizzazione di brand specifici per i mercati esteri; realizzazione studi di fattibilità e analisi per lo sviluppo di reti commerciali, distributive e assistenza post vendita; attività di ricerca operatori/partner esteri.
    • B2 – Supporto normativo e contrattuale: studio e redazione di contrattualistica internazionale; analisi aspetti legati alla fiscalità, doganali, legislativi, giuridici e procedurali connessi all’import/export; implementazione/estensione dei marchi e brevetti e ottenimento certificazioni estere di prodotto; analisi del contesto tecnico e giuridico per estendere in ambito internazionale il brevetto (o altro diritto nazionale) e per difendere la validità dello stesso in procedimenti di opposizione.
  • C. Area Organizzativa
    • C1 – Affiancamento specialistico: inserimento/coinvolgimento per un periodo minimo di 6 mesi di un TEM (Temporary Export Manager)

Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda. L’agevolazione della Regione Veneto mette a disposizione un contributo a fondo perduto, in base alle tipologie di servizi secondo le seguenti intensità:

  • A1) Pianificazione promozionale – incentivo del 40% dei costi, su una spesa massima pari a 20.000 €
  • B1) Pianificazione strategica 40% della spesa, per un investimento massimo di 30.000 €
  • B2) Supporto normativo e contrattuale – contributo pari al 30% dei costi, fino ad una spesa massima di 15.000 €
  • C1) Affiancamento specialistico – incentivo pari al 50% della spesa, fino ad un importo di investimento massimo di 30.000 €

Un’impresa può presentare domanda per tutti i 4 servizi specialistici, ma fino ad una spesa massima totale pari a 50.000 €. I fornitori dei servizi specialistici devono essere registrati nel “Catalogo dei fornitori” del portale Innoveneto.

Sono previsti 3 sportelli per accedere al Bando per i servizi di internazionalizzazione della Regione Veneto:

Apertura 1° sportello

  • compilazione della domanda: dalle ore 10.00 del 24 febbraio 2020, fino alle ore 17.00 del 19 marzo 2020
  • presentazione della domanda (click day): ore 10.00 del 24 marzo 2020

Apertura 2° sportello

  • compilazione della domanda: dalle ore 10.00 del 12 maggio 2020, fino alle 17.00 del 2 luglio 2020
  • presentazione della domanda (click day): ore 10.00 del 7 luglio 2020

Apertura 3° sportello

  • compilazione della domanda: dalle ore 10.00 del 10 dicembre 2020, fino alle ore 17.00 del 18 febbraio 2021
  • presentazione della domanda (click day): ore 10.00 del 23 febbraio 2021

E’ disponibile uno stanziamento di 1 milione di euro su ciascuno sportello, per finanziamento totale di 3 milioni di euro.
I progetti dovranno essere conclusi entro 12 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di concessione del sostegno.

Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’innovazione da parte delle PMI

La Regione Veneto stanzia un finanziamento pari a 3 milioni di euro per incentivare micro, piccole e medie imprese nell’acquisto di servizi a supporto dell’innovazione. Le imprese beneficiarie devono avere sede operativa attiva nel Veneto e appartenere alle categorie Ateco ammesse (sono esclusi i settori AAgricoltura, Silvicultura e Pesca” e BEstrazione di minerali da cave e miniere“).

I progetti ammessi al bando per l’innovazione e lo sviluppo tecnologico della RIS3 Veneto, riguardano le seguenti aree di intervento:

A. Innovazione tecnologica

  • A1) Innovazione nella fase di concetto
  • A2) Innovazione nelle fasi di progettazione e sperimentazione
  • A3) Assistenza alla gestione della proprietà intellettuale

B. Innovazione strategica

  • B1) Innovazione strategica per l’introduzione di nuovi prodotti
  • B2) Innovazione del modello di business

C. Innovazione organizzativa

  • C1) Up-grading organizzativo
  • C2) Efficientamento produttivo
  • C3) Processi di innovazione aziendale
  • C4) Innovazione organizzativa mediante Temporary Manager

Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda ed essere relative all’acquisto di servizi specialistici:

  • A1) Innovazione nella fase di concetto
    Generazione di nuove idee di prodotto e servizio, esplorazione delle alternative tecnologiche e di design, miglioramento del prodotto esistente, prima di intraprendere la progettazione concreta e dettagliata.
  • A2) Innovazione nelle fasi di progettazione e sperimentazione
    Progettazione dettagliata di prodotti e di processi produttivi e/o alle fasi successive alla progettazione dettagliata, nelle quali i prodotti assumono configurazione materiale.
  • A3) Assistenza alla gestione della proprietà intellettuale
    • Ottenimento o estensione di brevetti a livello europeo o internazionale, loro convalida e difesa;
    • Ottenimento e deposito di marchi, licenze, know-how esclusivi, disegni e modelli di utilità.
  • B1) Innovazione strategica per l’introduzione di nuovi prodotti
    Riduzione del rischio derivante dall’introduzione di nuovi prodotti/servizi, al fine di accrescere le probabilità di successo sul mercato, e le cui risultanze siano perseguite.
  • B2) Innovazione del modello di business
    Analisi, definizione, riprogettazione e validazione dell’offerta per massimizzare il valore delle risorse e delle competenze disponibili limitando al contempo gli investimenti.
  • C1) Up-grading organizzativo
    Analisi, consulenza e affiancamento volti ad orientare e supportare le imprese nel cambiamento organizzativo con impatto sulle strutture organizzative, come pure su procedure e ruoli aziendali.
  • C2) Efficientamento produttivo
    Misurazione dell’efficienza operativa aziendale in riferimento all’attività manifatturiera, logistica o terziaria e finalizzati alla formulazione di specifici piani di miglioramento.
  • C3) Processi di innovazione aziendale
    Supporto all’implementazione dei sistemi di gestione aziendali per ottenere le Certificazioni Ambientali, Responsabilità Sociale, alla Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro e di servizi finalizzati all’integrazione dei sistemi di gestione esistenti o previsti in un unico Sistema di Gestione Integrato.
  • C4) Innovazione organizzativa mediante Temporary Manager
    Gestione completa e temporanea di un’azienda.

I fornitori dei servizi specialistici devono essere registrati nel “Catalogo dei fornitori” del portale Innoveneto. La domanda deve essere relativa ad 1 solo dei servizi innovativi previsti.

Il Bando per l’acquisto di servizi di innovazione della Regione Veneto stanzia un contributo a fondo perduto, in base ai servizi e secondo le seguenti intensità:

Incentivo del 40% dei costi, per gli interventi:

  • A1) Innovazione nella fase di concetto
  • A2) Innovazione nelle fasi di progettazione e sperimentazione
  • A3) Assistenza alla gestione della proprietà intellettuale

Incentivo pari al 40% dell’investimento, relativi a:

  • B1) Innovazione strategica per l’introduzione di nuovi prodotti
  • B2) Innovazione del modello di business

Contributo pari al 30% delle spese, per interventi di:

  • C1) Upgrading organizzativo
  • C2) Efficientamento produttivo
  • C3) Processi di innovazione aziendale
  • C4) Innovazione organizzativa mediante Temporary Manager

Sono previsti 3 sportelli per accedere al Bando per i servizi di innovazione della Regione Veneto:

Apertura 1° sportello

  • compilazione della domanda: dalle ore 10.00 del 17 febbraio 2020 ore 10.00 – 11 marzo 2020 ore 17.00
  • presentazione della domanda: 16 marzo 2020 ore 10.00 – 20 marzo 2020 ore 17.00

Apertura 2° sportello

  • compilazione della domanda: 5 maggio 2020 ore 10.00 – 25 giugno 2020 ore 17.00
  • presentazione della domanda: 30 giugno 2020 ore 10.00 – 7 luglio 2020 ore 17.00

Apertura 3° sportello

  • compilazione della domanda: 1° dicembre 2020 ore 10.00 – 11 febbraio 2021 ore 17.00
  • presentazione della domanda: 16 febbraio 2021 ore 10.00 – 23 febbraio 2021 ore 17.00

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi per le imprese del Veneto, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni