PNRR, SIMEST 2022: nuovi termini e condizioni per accedere ai finanziamenti dedicati all’internazionalizzazione delle imprese

Home - Nazionale - PNRR, SIMEST 2022: nuovi termini e condizioni per accedere ai finanziamenti dedicati all’internazionalizzazione delle imprese
simest imprese esportatrici ucraina russia biellorussia Verona toscana contributi internazionalizzazione 2021 2022 voucher simest

PNRR, SIMEST 2022: nuovi termini e condizioni per accedere ai finanziamenti dedicati all’internazionalizzazione delle imprese

Aggiornamento 3/05/2022: chiude oggi alle ore 14:10 lo sportello Simest, anticipatamente rispetto ai termini inizialmente previsti, a seguito dell’esaurimento delle risorse stanziate dal PNRR.


Nuovi aggiornamenti su termini e condizioni di accesso ai finanziamenti Simest per l’internazionalizzazione, con il Comunicato Stampa pubblicato l’8 aprile 2022, la società del Gruppo CDP ha disposto:

  • la chiusura anticipata dei termini per la presentazione delle domande al 10 maggio 2022 (la scadenza inziale era prevista per il 31 maggio) per tutte e tre le linee di finanziamento a valere sui fondi del PNRR (Transizione Digitale, E-Commerce e Fiere);
  • modifiche alla misura “Transizione Digitale ed Ecologica”. In particolare, a decorrere dal 27 aprile, è previsto:
    • l’ampliamento della platea dei beneficiari, non solo PMI ma anche MIDCAP potranno presentare domanda;
    • l’innalzamento a 1 milione di euro dell’importo del finanziamento concedibile (le PMI che nei mesi precedenti hanno presentato domanda per importi inferiori, e cioè fino a 300.000 euro, potranno integrare il finanziamento fino alla nuova soglia);
    • l’individuazione di nuovi termini per il pre-caricamento delle domande, dal 27 aprile al 2 maggio, e la presentazione della domanda a partire dal 3 maggio ed entro il 10 maggio (sia per le MIDCAP che intendono proporre domanda che per le PMI che intendono integrare le domande alla nuova soglia).

In base agli ultimi aggiornamenti, facciamo un breve riepilogo qui di seguito sulle misure di Simest.

Le 3 linee di intervento finanziate da Simest 2022

Sono tre le linee di finanziamento, a valere sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR), che fino al 10 maggio 2022 saranno a disposizione delle imprese italiane:

La linea di intervento finanzia piccole e medie imprese e Midcap costituite in forma di società di capitali, con un fatturato export di almeno il 10% nell’ultimo anno o del 20% nell’ultimo biennio. Le risorse ottenute dovranno essere destinate per una quota almeno pari al 50% a investimenti per la transizione digitale e per la restante quota a investimenti per la transizione ecologica e la competitività internazionale.

Lo strumento ha una durata di 6 anni, con 2 di pre-ammortamento, e un importo massimo finanziabile di 1 milione di euro che non può comunque superare il 25% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

Linea finalizzata al sostegno delle sole PMI che hanno partecipato o intendono partecipare ad un singolo evento di carattere internazionale (fiera, mostra, missione imprenditoriale e missione di sistema), anche virtuale, per promuovere l’attività d’impresa sui mercati esteri o in Italia. Almeno il 30% del finanziamento deve essere destinato a spese digitali connesse all’evento, a meno che l’evento stesso non sia a tema digital o ecologico.

L’importo massimo del finanziamento è pari a 150.000 € e non può comunque superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati. Il periodo di rimborso è di 4 anni, con 1 anno di pre-ammortamento.

Linea dedicata alle sole PMI costituite in forma di società di capitali che finanzia la creazione o il miglioramento di una piattaforma propria di e-commerce o l’accesso a una piattaforma di terzi (market-place) per la commercializzazione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

L’importo finanziabile va da 10.000 € fino a un massimo di 300.000 € per una piattaforma propria e fino a un massimo di 200.000 € per market-place, senza comunque superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati. La durata del finanziamento è di 4 anni con 1 anno di pre-ammortamento.

Simest e le risorse stanziate per il Fondo 394 grazie al PNRR

Lo scorso anno il PNRR ha assegnato al Fondo 394 di Simest 1,2 miliardi di euro da distribuire attraverso finanziamenti a tasso agevolato (attualmente lo 0,051%), senza necessità di presentare garanzie, ed un contributo a fondo perduto fino al 25%. Si ricorda inoltre che il 40% delle risorse del fondo, ovvero 480 milioni di euro, è riservato alle PMI del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) con una quota di cofinanziamento a fondo perduto fino al 40%.

Il fondo ha ricevuto richieste complessive per circa 1 miliardo di euro, considerando le domande ricevute da fine ottobre 2021 ad oggi. Pertanto, la dotazione residua minima attuale a disposizione delle imprese, fino al 10 maggio, è di circa 200 milioni di euro, cui vanno aggiunti gli importi richiesti attraverso le istanze già pervenute che però non soddisfano i requisiti richiesti.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi dedicati all’internazionalizzazione delle imprese, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Simest, sportello 2021: riapertura grazie ai fondi del PNRR

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting