CCIAA Pisa, Voucher per servizi a supporto dell’internazionalizzazione

Home - Toscana - CCIAA Pisa, Voucher per servizi a supporto dell’internazionalizzazione
export internazionalizzazione parma expo dubai

CCIAA Pisa, Voucher per servizi a supporto dell’internazionalizzazione

La Camera di Commercio di Pisa ha stanziato più di 85.000 € di dotazione per il Bando voucher per servizi di supporto all’internazionalizzazione, misura volta a  sostenere i processi di internazionalizzazione di imprese, loro cooperative e consorzi, della provincia di Pisa.

I servizi a supporto dell’internazionalizzazione ammessi si differenziano in due tipologie di attività, che devono essere avviate successivamente al 1° febbraio 2021:

Percorsi di rafforzamento della presenza all’estero:

  • i servizi di analisi e orientamento specialistico per facilitare l’accesso e il radicamento sui mercati esteri, per individuare nuovi canali, ecc.;
  • il potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa la progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti di cataloghi/brochure/presentazioni aziendali;
  • l’ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri o a sfruttare determinati canali commerciali (es. GDO);
  • i servizi di assistenza specialistica sul versante legale/organizzativo/contrattuale/fiscale legata all’estero, con specifico riferimento alle necessità legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • l’accrescimento delle capacità manageriali connesso all’internazionalizzazione dell’impresa attraverso attività formative a carattere specialistico;
  • lo sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo in impresa di Temporary Export Manager (TEM) e Digital Export Manager (DEM) in affiancamento al personale aziendale.

Sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero (a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitali):

  • la realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero lo sviluppo di percorsi (individuali o collettivi) di incontri d’affari e B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali, anche in preparazione a un’eventuale attività incoming e outgoing futura;
  • l’avvio e lo sviluppo della gestione di business online, attraverso il corretto posizionamento su piattaforme/marketplace/sistemi di smart payment internazionali;
  • progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti del sito internet dell’impresa, ai fini dello sviluppo di attività di promozione a distanza;
  • la realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;
  • partecipazione ad eventi promozionali (esclusi mostre e fiere in Italia ed all’estero) organizzati da ICE Agenzia, Camere di Commercio Italiane all’estero, Promos Italia scrl;
  • la realizzazione di attività ex-ante ed ex-post rispetto a quelle di promozione commerciale (compresa quella virtuale), quali: analisi e ricerche di mercato, per la predisposizione di studi di fattibilità inerenti a specifici mercati di sbocco; ricerca clienti/partner, per stipulare contratti commerciali o accordi di collaborazione; servizi di follow-up successivi alla partecipazione, per la finalizzazione dei contatti di affari.

Beneficiari del Voucher per l’internazionalizzazione della CCIAA di Pisa

Il Voucher a sostegno dell’internazionalizzazione sostiene imprese, loro cooperative e consorzi, con sede legale e/o unità locale oggetto dell’investimento nella provincia di Pisa, attive e iscritte alla CCIAA di Pisa, operanti in qualsiasi settore economico (tranne il settore Turismo) e con le eccezioni e nei limiti espressamente previsti dall’applicazione dei Regolamenti “De Minimis” n.1407/2013.

Le imprese beneficiarie devono essere in regola con il Durc, pagamento del diritto camerale ed in regola con l’obbligo di iscrizione di una casella di posta elettronica certificata attiva e funzionante al Registro Imprese. Inoltre, sono ammesse le imprese iscritte alla piattaforma del Progetto “SEI – Sostegno all’export dell’Italia” e che hanno usufruito di un export check-up e/o siano in possesso di un Piano export (ottenuto nell’ambito del progetto SEI), a seguito di iscrizione alla piattaforma del Progetto.

Spese finanziate dal Voucher per l’internazionalizzazione

Sono ammesse alla misura le spese necessarie, relative ai servizi specialistici, per l’attuazione della strategia di internazionalizzazione, in linea col relativo report di export check-up e/o piano export. L’importo di spesa minima deve essere pari a 2.000 €.

Invece, non sono ammissibili le seguenti tipologie di costi:

  • Spese di viaggio, vitto ed e soggiorno in Italia ed all’estero del personale aziendale e di terzi;
  • Spese di trasporto e/o spedizione delle merci.

Agevolazione a sostegno dei processi di internazionalizzazione

Il bando della CCIAA di Pisa mette a disposizione un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, fino da un massimo di 10.000 €.

Scadenza del Voucher per l’internazionalizzazione della CCIAA di Pisa

La domanda deve essere inviata dal 24 maggio 2021 fino al 30 novembre 2021 (salvo chiusura anticipata per esaurimento delle risorse). Procedura a sportello secondo l’ordine cronologico di invio domanda. Ammessa una sola domanda per impresa.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi per l’internazionalizazioneiscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting