--> Bando salute e sicurezza settore moda Toscana - anticipazione -->

Settore moda Toscana: anticipazione sul bando per il sostegno al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro

Home - Settore Moda - Settore moda Toscana: anticipazione sul bando per il sostegno al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro
bando salute e sicurezza settore moda toscana

Settore moda Toscana: anticipazione sul bando per il sostegno al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro

Il bando, dedicato al settore moda delle aziende toscane, avrà come obiettivo l’aumento del livello di sicurezza dei lavoratori, mediante applicazione di innovativi metodi organizzativi del luogo di lavoro e dei processi di produzione e distribuzione.

Bando salute e sicurezza settore moda Toscana: soggetti beneficiari e progetti ammissibili

Il Bando salute e sicurezza settore moda Toscana è dedicato a micro, piccole e medie imprese del comparto Moda con DURC regolare. Nello specifico, aziende manifatturiere con codici Ateco C 13, 14, 15, 16, 20, 22, 24, 32.

Fermo restando gli adempimenti previsti ex lege in materia di salute e sicurezza, sono ammissibili investimenti innovativi materiali e immateriali, finalizzati alla gestione della sicurezza sui luoghi di lavoro, avviati a far data dal 01/01/2022.

  • Investimenti finalizzati all’attivazione di soluzioni informatiche, che prevedano almeno le seguenti funzionalità: tracciamento delle procedure di sicurezza attuate con servizi di accessibilità per utenti esterni quali ispettori qualificati o altri utenti autorizzati in sola consultazione, e notarizzazione delle procedure attraverso l’utilizzo di tecnologia blockchain.
  • Adozione di sistema di gestione conforme alla norma ISO 45001.
Sono ammissibili spese relative a:
  • consulenze per la realizzazione dell’investimento;
  • acquisto di software;
  • personale direttamente coinvolto nel progetto;
  • acquisto di attrezzature e/o macchinari, coerenti e necessari all’implementazione del progetto;
  • acquisizione della certificazione ISO 45001;
  • asseverazione della rendicontazione (max 50% della spesa sostenuta);
  • spese forfettarie (max 15% della spesa di personale).

Tipo di agevolazione ed entità dello stanziamento

Il Bando salute e sicurezza settore moda Toscana prevede un contributo a fondo perduto pari a:

  • 50% delle spese ammissibili, per progetti presentati da MPMI in forma singola, con importo massimo del contributo pari a € 50.000,00;
  • 70% delle spese ammissibili in caso di progetto presentato da MPMI che abbia aderito ad un accordo di filiera e nel caso in cui il progetto sia stato condiviso dall’impresa committente e/o con altre imprese appartenenti alla filiera e che l’accordo preveda l’utilizzo di metodi e tecnologie comuni, nonché l’implementazione di un modello uniforme di innovazione nell’organizzazione aziendale (con relativa attestazione di quest’ultima). In questo caso, l’importo massimo del contributo è pari a € 60.000,00.

La dotazione finanziaria complessiva è pari a € 3.000.000,00. In merito alla cumulabilità, viene applicato il Regolamento de minimis, Reg. UE n. 1407/2013.

Apertura e scadenza del bando salute e sicurezza settore moda Toscana

Le domande possono essere presentare a partire dalle ore 14:00 del 12/12/2022, la procedura valutativa è a sportello.

I criteri di valutazione sono i seguenti:

  • grado di novità del progetto e validità tecnica;
  • validità economica, competitività e sostenibilità del progetto;
  • valorizzazione aziendale del progetto;
  • valorizzazione aziendale dei risultati;
  • competenze coinvolte.

 

 

Per essere sempre aggiornato sui bandi dedicati alle imprese toscane, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting