CCIAA Massa Carrara: voucher per la digitalizzazione, l’internazionalizzazione e la formazione delle MPMI del territorio

Home - Toscana - CCIAA Massa Carrara: voucher per la digitalizzazione, l’internazionalizzazione e la formazione delle MPMI del territorio
pid cciaa massa carrara Gran Sasso Bando voucher digitali 2021

CCIAA Massa Carrara: voucher per la digitalizzazione, l’internazionalizzazione e la formazione delle MPMI del territorio

La CCIAA di Massa-Carrara ha pubblicato tre misure per incentivare interventi relativi alla digitalizzazione (PID), l’internazionalizzazione e la formazione delle MPMI del territorio.

  • Disciplinare per l’erogazione di contributi digitali I4.0
  • Disciplinare per l’erogazione di contributi formazione lavoro anno 2021
  • Disciplinare per l’erogazione di contributi per l’internazionalizzazione – anno 2021

Le micro, piccole e medie imprese beneficiarie devono avere sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale nella Camera di Commercio di Massa-Carrara, essere attive ed in regola con il pagamento del diritto camerale e con il Durc.

PID CCIAA Massa-Carrara – Disciplinare per l’erogazione di contributi digitali I4.0

La misura “Disciplinare per l’erogazione di contributi digitali I4.0” mira a offrire un sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione delle MPMI, attraverso un contributo a fondo perduto, erogato sotto forma di voucher, non superiore al 50% delle spese ammesse, fino ad un massimo di 5.000 €.

L’incentivo finanzia progetti per l’acquisto di servizi di consulenza e/o formazione relativi all’implementazione di una o più tecnologie tra quelle di seguito previste, nonchè di beni e servizi strumentali funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti. Gli interventi di innovazione devono riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1 ed eventualmente una o più tecnologie dell’Elenco 2.

  • Elenco 1 – utilizzo delle seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi:
    • robotica avanzata e collaborativa
    • interfaccia uomo-macchina
    • manifattura additiva e stampa 3D
    • prototipazione rapida
    • internet delle cose e delle macchine
    • cloud, fog e quantum computing
    • cyber security e business continuity
    • big data e analytics
    • intelligenza artificiale
    • blockchain
    • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa
    • simulazione e sistemi cyberfisici
    • integrazione verticale e orizzontale;
    • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimazione della supply chain
    • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc.)
    • sistemi di e-commerce
    • sistemi per lo smart working e il telelavoro
    • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale legate all’emergenza sanitaria
    • connettività a Banda Ultralarga
  • Elenco 2 – utilizzo di tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle di cui all’Elenco 1:
    • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
    • sistemi fintech
    • sistemi EDI, electronic data interchange
    • geolocalizzazione
    • tecnologie per l’in-store customer experience
    • system integration applicata all’automazione dei processi
    • tecnologie della Next Production Revolution (NPR)
    • programmi di digital marketing
    • soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica

Le spese ammesse, sostenute a partire dal 1° gennaio 2021 fino al 90° giorno successivo alla data di comunicazione all’impresa del provvedimento di concessione, sono relative a: servizi di consulenza e/o formazione (relativi a una o più tecnologie tra quelle previste dal presente bando) e l’acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti previste dal bando.

Si potrà presentare domanda entro il 20 dicembre 2021. I progetti saranno valutati in basa ad una procedura a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande. Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo.

CCIAA Massa-Carrara – Disciplinare per l’erogazione di contributi formazione lavoro anno 2021

Con la Disciplinare per l’erogazione di contributi formazione lavoro anno 2021, la Camera di Commercio di Massa-Carrara vuole sostenere le iniziative di MPMI del territorio legate all’inserimento di figure professionali in azienda e alla formazione, finalizzate all’utilizzo delle potenzialità delle tecnologie ICT, supportare la domanda di sicurezza sul lavoro da parte delle imprese e sostenere il cambiamento dei modelli di business e conseguentemente dei modelli organizzativi, imposto dal Covid-19.

Le linee di intervento sono 2, A e B:

  • Linea AInserimento in azienda di risorse umane funzionali al rilancio produttivo“, ovvero progetti per l’inserimento di figure professionali, volte anche a rinnovare l’organizzazione d’impresa e del lavoro.
  • Linea BFormazione delle competenze per le imprese per gestire l’emergenza ed il rilancio produttivo“, ovvero
    • Formazione sicurezza;
    • Formazione smart working;
    • Formazione competenze strategiche;
    • Formazione e Certificazione Competenze digitali.

Il contributo sotto forma di voucher prevede un importo massimo di 1.500 €, per maggiori dettagli sulle spese ammesse leggi la disciplinare al seguente link).

Sarà possibile presentare domanda fino al 20 dicembre 2021, ciascuna impresa potrà presentare una sola richiesta di contributo o per la Linea A o per la Linea B. Le domande saranno selezionate in base ad una procedura valutativa a sportello.

CCIAA Massa-Carrara – Disciplinare per l’erogazione di contributi per l’internazionalizzazione – anno 2021

La misura “Disciplinare per l’erogazione di contributi per l’internazionalizzazione – Anno 2021” offre contributi per favorire l’avvio e lo sviluppo del commercio internazionale mediante tecnologie digitali.

I progetti finanziati prevedono attività a sostegno del commercio internazionale quali:

  • Percorsi di rafforzamento della presenza all’estero:
    • servizi di analisi e orientamento specialistico per facilitare l’accesso e il radicamento sui mercati esteri, per individuare nuovi canali;
    • il potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa progettazione, revisione e predisposizione, traduzione dei contenuti di cataloghi e brochure aziendali;
    • l’ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione dei Paesi esteri o sfruttare determinati canali commerciali;
    • la protezione del marchio dell’impresa all’estero;
    • i servizi di assistenza specialistica sul versante legale, organizzativo, contrattuale o fiscale legato all’estero, con specifico riferimento alle necessità legate all’emergenza Covid-19;
    • accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa attraverso attività formative a carattere specialistico;
    • lo sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo in impresa di temporary export manager e digital export manager in affiancamento al personale aziendale.
  • Lo sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero (a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitale):
    • la realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero la sviluppo di percorsi (individuali e collettivi) di incontri d’affari e B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali, anche in preparazione a un’eventuale attività incoming e outgoing futura;
    • l’avvio e lo sviluppo della gestione di business on line, attraverso l’utilizzo e il corretto posizionamento su piattaforme/ marketplace/ sistemi di smart payment internazionali;
    • progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti del sito Internet dell’impresa, ai fini dello sviluppo di attività di promozione a distanza;
    • realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;
    • la partecipazione a fiere o eventi con finalità commerciale all’estero (sia in Paesi UE, sia extra UE) od anche a fiere o eventi internazionali in Italia;
    • la realizzazione di attività ex-ante ed ex-post rispetto a quelle di promozione commerciale (compresa quella virtuale), quali: analisi e ricerche di mercato, per la predisposizione di studi di fattibilità inerenti a specifici mercati di sbocco, ricerca clienti/partner, per stipulare contratti commerciali o accordi di collaborazione, servizi di follow-up successivi alla partecipazione, per finalizzare i contatti di affari.

Le spese ammesse, sostenute a partire dal 1 gennaio 2021 e fino al 90° giorno successivo alla data di comunicazione all’impresa del provvedimento di concessione, sono relative a servizi di consulenza e/o formazione relativi a uno o più ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale; l’acquisto o noleggio di beni e servizi strumentali funzionali allo sviluppo delle iniziative; la realizzazione di spazi espositivi (virtuali o, laddove possibili, fisici, compreso il noleggio e l’eventuale allestimento nonchè l’interpretariato e il servizio di hostess) e incontri d’affari, comprendendo anche la quota di partecipazione/iscrizione e le spese per l’eventuale trasporto dei prodotti (compresa l’assicurazione).

La misura offre un contributo a fondo perduto, sotto forma di voucher del valore massimo di 1.500 €. L’entità che non può superare il 50% delle spese ammissibili.

Sarà possibile presentare domanda fino al 20 dicembre 2021. È ammessa per ciascuna impresa una sola richiesta di contributo. La procedura è prevista a sportello valutativo secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi per le imprese della Toscana, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting