CCIAA Treviso-Belluno: Bando per contributi a supporto della Digitalizzazione delle Imprese 2021

Home - Veneto - CCIAA Treviso-Belluno: Bando per contributi a supporto della Digitalizzazione delle Imprese 2021
Tech Fast Lombardia 2021
in

CCIAA Treviso-Belluno: Bando per contributi a supporto della Digitalizzazione delle Imprese 2021

La Camera di Commercio di Treviso e Belluno mette a disposizione delle imprese un bando a sostegno dei processi di digitalizzazione in ottica 4.0. Lo scopo è quello di promuovere una serie di attività e servizi a favore dell’innovazione tecnologica per accompagnare le imprese nel cammino della trasformazione digitale.

Beneficiari, Attività e spese ammissibili per accedere al Bando Digitalizzazione CCIAA Treviso-Belluno

Potranno accedere al bando le micro, piccole e medie imprese:

  • di tutti i settori economici;
  • con sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Treviso-Belluno;
  • attive, in regola con il pagamento del diritto camerale e con il DURC.

Per quanto riguarda le attività e spese ammissibili sono previste due linee di intervento:

  1. MISURA A: risultano coperti i costi di acquisizione di servizi di consulenza finalizzati all’introduzione delle tecnologie di innovazione tecnologica 4.0, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi, erogati esclusivamente da un fornitore ammesso;
  2. MISURA B: sono coperti i costi di acquisto di beni strumentali, inoltre vengono inclusi i costi di installazione, allacciamento e montaggio per un massimo del 10% del valore dei beni acquistati.

Per entrambe le misure sono compresi i costi di consulenza per la predisposizione del Piano di Innovazione digitale dell’impresa e i costi della perizia tecnica giurata.

Il Bonus fa riferimento agli interventi avviati dal 01.01.2021 nonché le spese sostenute fino al 30 novembre 2021.

Agevolazione e scadenza

L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa sostenuta effettivamente ammissibile.

Il contributo è assegnato alle imprese secondo i seguenti valori:

  • Per l’acquisto di servizi di consulenza è previsto un contributo massimo di euro 6.000,00 e un investimento minimo di euro 4.000,00;
  • Per l’acquisto di beni strumentali è previsto un contributo massimo di euro euro 12.000,00 e un investimento minimo di euro 5.000,00.

L’importo massimo erogabile ammonta a euro 18.000,00.

La presentazione delle domande potrà essere effettuata dal 29 marzo 2021 al 30 novembre 2021. La procedura valutativa avverrà a sportello secondo l’ordine cronologico di invio della domanda.

Viene ammesso cumulo, per le stesse spese, con altri aiuti in regime de minimis e con altri Aiuti di Stato, e l’impresa può presentare una sola domanda di contributo a valere su una o entrambe le misure.

Viene inoltre previsto un premio in caso di possesso di Rating di Legalità.

 

 

Per essere sempre aggiornato su bandi ed agevolazioni fiscali dedicati alle imprese, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting