Emilia Romagna, Manovra di assestamento di Bilancio 2022 e nuovi Fondi Europei

Home - Emilia Romagna - Emilia Romagna, Manovra di assestamento di Bilancio 2022 e nuovi Fondi Europei
decreto aiuti imprese bis incentivi crisi ucraina manovra bilancio emilia romagna

Emilia Romagna, Manovra di assestamento di Bilancio 2022 e nuovi Fondi Europei

La Manovra di assestamento di Bilancio 2022 della Regione Emilia-Romagna prevede quasi 140 milioni di euro aggiuntivi per la seconda metà di quest’anno, a sostegno di ambiente, agricoltura e transizione ecologica, sanità e welfare, innovazione e digitalizzazione al servizio delle persone e delle comunità, attrattività turistica e culturale.

Per quanto riguarda gli esercizi successivi, le risorse aumentano di 20 milioni per l’esercizio 2023 e di 34,3 milioni per quello 2024.

“Nonostante le ripercussioni sulla finanza pubblica e la contrazione delle entrate dovute alla gestione delle emergenze che si susseguono, riusciamo a intervenire con politiche espansive per il sostegno alle persone, soprattutto i più fragili, le imprese, le comunità locali e per il rafforzamento della crescita, grazie a una efficace politica di bilancio – affermano il Presidente della Regione e l’assessore regionale al Bilancio – Continuiamo a porci come obiettivi sostenibilità, innovazione digitale, capacità di investimento degli enti locali, in uno sforzo collettivo per la tenuta sociale ed economica dell’intera comunità emiliano-romagnola”.

 

Tra le priorità della Manovra di assestamento del Bilancio 2022 e della prima variazione generale al Bilancio di previsione della Regione Emilia-Romagna 2022-2024, anche l’avvio dei bandi europei oltre 300 milioni di euro entro fine anno ed il sostegno alle imprese.

I contenuti della Manovra di Assestamento di Bilancio 2022

Nuova stagione dei Bandi Europei e sostegno alle imprese

L’approvazione entro i termini previsti del Documento Strategico Regionale 2021-27 e la predisposizione iniziale nel Bilancio di previsione 2022-2024 dei cofinanziamenti consentirà alla Regione Emilia Romagna di uscire entro la fine del 2022 con bandi per 300 milioni di euro: 150 milioni sia su quelli FSE (Fondo Sociale Europeo) sia su quelli FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale). Con atto di Giunta sarà definita la programmazione dell’uscita dei bandi.

Per quanto riguarda i bandi a sostegno delle imprese e degli enti locali, grazie alle risorse europee FESR, per la digitalizzazione delle imprese, investimenti produttivi per la crescita sostenibile e la competitività, imprenditoria femminile e comunità energetiche, nonché riqualificazione energetica e sismica del patrimonio pubblico.

Fondi per sanità e welfare, ambiente e agricoltura, cultura e turismo

Per sanità e welfare, lo stanziamento complessivo previsto nell’assestamento ammonta a oltre 26 milioni di euro. Invece, per ambiente ed agricoltura l’assestamento assegna 11,5 milioni di euro. Per quanto riguarda l’attrattività turistica, culturale e sostegno alle imprese, lo stanziamento prevede 1 milione di euro a sostegno delle imprese del trasporto (servizi aggiuntivi); 500mila euro per il rafforzamento Confidi (accesso al credito nel turismo), 3,1 milioni di euro a sostegno della promozione turistica e circa 5 milioni di euro per la promozione legata a eventi sportivi e culturali.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi dedicati alle imprese dell’Emilia-Romagna, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting