Credito d’Imposta per le Sponsorizzazioni Sportive

Home - Nazionale - Credito d’Imposta per le Sponsorizzazioni Sportive
Credito Imposta Sponsorizzazioni Sportive

Credito d’Imposta per le Sponsorizzazioni Sportive

Il credito d’imposta per le sponsorizzazioni sportive mette a disposizione di imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali, agevolazioni fiscali per favorire gli investimenti in campagne pubblicitarie nel settore dello sport.

Il contributo viene concesso dall’articolo 81, comma 1, del decreto-legge 14 agosto 2020, n.104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n.126, per gli investimenti effettuati a decorrere dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2020 per una somma pari almeno a 10 mila euro.

Attività e spese ammissibili per il Credito d’Imposta Sponsorizzazioni Sportive

Come anticipato sono incluse per l’accesso al credito d’imposta tutte le attività pubblicitarie, incluse le sponsorizzazioni in favore di:

  • leghe che organizzano campionati nazionali a squadre nell’ambito delle discipline olimpiche e paralimpiche;
  • società sportive professionistiche;
  • società ed associazioni sportive dilettantistiche iscritte al registro CONI operanti in discipline ammesse ai Giochi Olimpici e che svolgono attività sportiva giovanile.

Le spese devono risultare da apposita attestazione rilasciata dal presidente del collegio sindacale dell’ente richiedente, o da un revisore legale iscritto nel registro dei revisori legali, oppure da un professionista iscritto nell’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, o in quello dei consulenti del lavoro, oppure dal responsabile del centro di assistenza fiscale.

I pagamenti effettuati nel corso del 2021 non sono riconosciuti come validi ai fini della fruizione del bonus.

Agevolazione e scadenza

Il credito d’imposta a disposizione sarà pari al 50% degli investimenti effettuati nel rispetto del limite complessivo di 90 milioni di euro.

La somma assegnata è utilizzabile, soltanto in compensazione, presentando il modello F24, esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate, pena lo scarto dell’operazione di versamento. L’agevolazione deve essere indicata nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta in cui è stata riconosciuta e in quelle successive fino al suo esaurimento.

La presentazione domanda dovrà essere effettuata entro l’01/04/2021 presso il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Entro i novanta giorni successivi alla scadenza del termine per la presentazione delle domande il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, previa verifica dei requisiti di legge e della documentazione provvede alla concessione del contributo, ne dà comunicazione ai soggetti beneficiari mediante pubblicazione di un apposito elenco sul proprio sito istituzionale.

 

 

Per essere sempre aggiornato su bandi ed agevolazioni fiscali dedicati alle imprese, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting