CCIAA Reggio Emilia: Voucher per l’internazionalizzazione

Home - Emilia-Romagna - CCIAA Reggio Emilia: Voucher per l’internazionalizzazione
Como Lecco Bando fiere 2021

CCIAA Reggio Emilia: Voucher per l’internazionalizzazione

La CCIAA di Reggio Emilia finanzia il Bando per incentivi alle PMI per Voucher Internazionalizzazione – anno 2021, che offre contributi a sostegno dell’acquisto di servizi per l’avvio e lo sviluppo del commercio internazionale.

Beneficiari del bando a sostegno dell’internazionalizzazione della CCIAA di Reggio Emilia

La misura della CCIAA di Reggio Emilia finanzia micro, piccole e medie imprese (anche in forma di Cooperativa) con sede legale e/o operativa in provincia di Reggio Emilia, in regola con il Durc e con il pagamento del diritto camerale. Sono ammesse anche le imprese che appartengono al settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

Tipologia di investimenti ammessi al Voucher per l’internazionalizzazione

A. Percorsi di rafforzamento della presenza all’estero consistenti in:

  • Ottenimento o rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi Esteri o a sfruttare determinati canali commerciali (es. GDO);
  • Temporary Export Manager (TEM) e di Digital Export Manager (DEM) in affiancamento al personale aziendale, finalizzato a favorire l’implementazione di una strategia commerciale e l’accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa. Il percorso di affiancamento dovrà avere una durata minima di 4 mesi corrispondenti ad almeno 25 giornate intere.

B. Sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero basati su tecnologie digitali:

  • Virtual Matchmaking: sviluppo di percorsi individuali o collettivi di incontri d’affari B2B virtuali fra buyer internazionali e operatori nazionali, anche in preparazione ad un’eventuale attività di incoming e outgoing futura;
  • Avvio e sviluppo della gestione di business online attraverso l’utilizzo ed il corretto posizionamento su piattaforme/marketplace/sistemi di smart payment internazionali;
  • Realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;
  • Partecipazione a fiere internazionali all’estero (sia Paesi EU che Paesi Extra UE). Le spese sono ammesse solo se l’impresa partecipa come espositore diretto o se la partecipazione avviene nell’ambito di collettive organizzate da Enti pubblici, Consorzi o Associazioni rappresentative di interessi collettivi.

Spese ammesse

Le spese relative ad attività del periodo compreso tra il 1° giugno 2021 e il 30 aprile 2022 (data fattura e pagamento) relative a:

  • servizi di consulenza e/o fornitura di servizi specialistici, come Temporary Export Manager e Digital Export Manager. Il TEM e il DEM dovranno dimostrare di avere competenze e conoscenze in ambito digitalizzazione e internazionalizzazione attestati da un’esperienza di supporto alle imprese di almeno due anni;
  • acquisto o noleggio di beni strumentali funzionali allo sviluppo delle iniziative;
  • realizzazione di spazi espositivi virtuali o fisici.

Per la fiera in presenza:

  • costo area espositiva, della progettazione dello stand e del noleggio dell’allestimento
  • spese relative al trasporto del materiale da allestimento ed espositivo, compresa assicurazione ed esclusi gli oneri doganali.
  • spese relative al servizio di interpretariato/traduzione e hostess.

Per le fiere virtuali:

  • iscrizione alla fiera e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, hosting, sviluppo piattaforme per la virtualizzazione,
  • produzione di contenuti digitali.

Sono ammissibili le spese anche se sostenute in data antecedente il 1° giugno 2021 relative ad acconti per affitto dell’area espositiva e/o quota d’iscrizione, purchè riferite ad una manifestazione che si svolga nel periodo ammissibile sopra specificato.

Ogni spesa di consulenza dovrà essere documentata con relazione scritta da parte del consulente.

In fase di presentazione della domanda deve essere specificato il riferimento a quali ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale tra quelli indicati tra le “Attività ammissibili” si riferisce il titolo stesso. L’importo di spesa minima deve essere pari ad almeno 3.000 €.

Agevolazione prevista dal Voucher Internazionalizzazione

Il bando a sostegno dei processi di internazionalizzazione delle PMI di Reggio Emilia offre un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammesse, fino ad un importo massimo di 5.000 €.

Scadenza del Bando CCIAA di Reggio Emilia

Lo sportello per la presentazione delle domande aprirà dal 14 giugno al 30 luglio 2021. I progetti saranno valutati in base ad una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi per l’internazionalizzazioneiscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting