Umbria: incentivi per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti

Home - Umbria - Umbria: incentivi per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti
umbria incentivi
in

Umbria: incentivi per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti

Nuovi incentivi per le imprese dell’Umbria per tutelare e valorizzare le risorse territoriali, ambientali e lo sviluppo sostenibile.

Attraverso le risorse POR Umbria 2014-2020 (coerente alla strategia “Europa 2020”), la Regione Umbria stanzia una dotazione complessiva di 3 milioni di euro per sostenere investimenti per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti delle imprese del territorio.

Imprese beneficiarie del Bando per la riduzione dei consumi energetici in Umbria

I beneficiari dell’agevolazione sono le micro, piccole e medie imprese con sede operativa attiva in Umbria, con Codice Ateco ammesso (ad esclusione dell’agricoltura):

  • B – Estrazione di minerali da cave e miniere
  • C – Attività manifatturiere
  • F – Costruzioni
  • G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli
  • H – Trasporto e magazzinaggio
  • I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
  • J – Servizi di informazione e comunicazione
  • M – Attività professionali, scientifiche e tecniche
  • N – Noleggio, Agenzie di viaggio, Servizi di supporto alle imprese
  • P – Istruzione
  • Q – Sanità e assistenza sociale
  • S – Altre attività di servizi

Tipologie di attività ammesse al Bando della Regione Umbria

L’avviso “Sostegno agli investimenti per l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile – Avviso 2019” incentiva gli interventi finalizzati alla riduzione dei consumi elettrici e termici, attraverso l’utilizzo di tecnologie a basso consumo e ad alta efficienza, e l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili.

  1. Interventi di riduzione dei consumi termici
    • Generazione energia termica
    • Ciclo di vapore e/o acqua surriscaldata
    • Recupero di calore
    • Contenimento del calore
  2. Interventi di riduzione dei consumi elettrici
    • Illuminazione
    • Condizionamento ambienti e refrigerazione
    • Sistemi gestione domanda e carichi energetici
  3. Interventi sull’involucro
    • Coibentazione esterna ed interna
    • Sostituzione infissi e superfici vetrate
  4. Interventi sul ciclo produttivo
    • Sostituzione macchinari
    • Sostituzione cicli produttivi
  5. Altri interventi di riduzione dei consumi elettrici/termici
    • Building automation
    • Impianti di cogenerazione ad alto rendimento alimentati a metano
    • Altri interventi sui cicli produttivi non previsti nelle voci sopra in grado di migliorare l’efficienza energetica di almeno il 10%
  6. Interventi per l’autoproduzione di energia elettrica/termica da fonti rinnovabili
    • Realizzazione di impianti solari termici
    • Sfruttamento delle biomasse legnose
    • Realizzazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete di distribuzione in regime di scambio sul posto o ritiro dedicato
    • Realizzazione di impianti mini-eolici con potenza massima di 500kWp

Le spese ammesse, successive alla data di presentazione della domanda, devono essere relative a:

  • Progettazione (costi di progettazione e direzione lavori, massimo 7% fino a 10.000 €)
  • Macchinari, impianti, attrezzature, sistemi, componenti e programmi informatici di gestione degli impianti (comprese le spese di montaggio e allacciamento)
  • Lavori e opere edili

L’investimento minimo deve essere pari a 50.000 €, mentre la soglia di spese massima è di 500.000 €.

Agevolazione per la riduzione dei consumi energetici delle imprese dell’Umbria

La misura della Regione Umbria stanzia un contributo a fondo perduto pari al 30% per le grandi imprese, del 40% per le medie imprese e del 50% per le piccole imprese.

Apertura dello sportello per la presentazione della domanda

Per accedere al Bando per la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti delle imprese umbre, si potrà presentare domanda dal 10 dicembre 2019 al 27 febbraio 2020.  Le domande saranno selezionate secondo procedura “a sportello”, attraverso il quale verranno acquisite solo le richieste energeticamente più qualificate. La procedura di ammissione a finanziamento verrà attivata secondo l’indice di merito dichiarato.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi dedicati alle imprese dell’Umbria, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni