Regione Umbria – Bando a sostegno delle imprese localizzate nell’area del cratere sismico

Home - Umbria - Regione Umbria – Bando a sostegno delle imprese localizzate nell’area del cratere sismico
umbria incentivi
in

Regione Umbria – Bando a sostegno delle imprese localizzate nell’area del cratere sismico

La Regione Umbria ha pubblicato sul bollettino ufficiale, il bando a sostegno degli investimenti produttivi delle imprese localizzate nei comuni colpiti dal sisma. La dotazione finanziaria ammonta complessivamente a 4.900.000 €.

La misura prevede un contributi in conto capitale per interventi finalizzati alla realizzazione di nuove unità produttive o all’ampliamento di unità già esistenti nell’area del cratere sismico umbro.

Beneficiari Bando Sisma Umbria

Le imprese beneficiarie devono avere sede operativa nell’Area Cratere Sismico che comprende: Arrone, Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Polino, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Vallo di Nera, Spoleto. Fra questi rientra anche Spoleto nelle “Zone Assistite”.

Tipologia di spese ammesse al Bando Sisma per le imprese dell’Umbria

In fase di presentazione della domanda l’impresa potrà scegliere tra il Regolamento De Minimis ed il Regime di Esenzione. Per quanto riguarda il Regime De Minimis, gli investimenti devono essere realizzati a partire dal 24 agosto 2016. Gli investimenti in Regime di Esenzione, invece, riguardano le spese sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda e relative a:

  • Suolo aziendale e sue sistemazioni, entro il 10% dell’investimento complessivo;
  • Opere murarie, infrastrutture specifiche aziendali, acquisto di immobili o ampliamento di quelli esistenti:
    • entro il 70% dell’investimento complessivo per le imprese ricettive (comprese le spese per la ristrutturazione)
    • entro il 50% dell’investimento complessivo per le altre imprese
  • Beni materiali (arredi, attrezzature, macchinari, etc.) anche in leasing;
  • Brevetti e diritti di proprietà;
  • Programmi informatici e costi relativi alla consulenza per il supporto all’innovazione tecnologica, organizzativa e commerciale entro il 10% dell’investimento complessivo e per una cifra non superiore ai 50.000 €.

L’investimento minimo deve essere pari a 20.000 €, mentre la spesa massima è di 1.500.000 €.

Agevolazione per le imprese umbre localizzate nelle zone colpite dal sisma

Per il Regime De Minimis, il contributo in conto capitale è pari al 50% delle spese ammissibili, fino ad un importo massimo di 200.000 €.

Per quanto riguarda il Regime di Esenzione, il contributo in conto capitale è del 30% dei costi e si differenzia per localizzazione, dimensione dell’impresa e tipologia degli investimenti, elevabile al 50% per spese di consulenza.

Scadenza Bando Sisma Umbria

È possibile presentare domanda entro il 16 Settembre 2019 per accedere al bando dedicato alle imprese localizzate nelle aree colpite dal sisma.

 

Per rimanere sempre aggiornato sulle opportunità disponibili in ambito di finanza agevolata iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni