Bando per lo sviluppo di start up innovative nella Regione Umbria

Home - Umbria - Bando per lo sviluppo di start up innovative nella Regione Umbria
start up - Finanza Agevolata
in

Bando per lo sviluppo di start up innovative nella Regione Umbria

La misura POR FESR 2014-2020 della Regione Umbria, “Sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca” finanzia progetti per lo sviluppo di nuove imprese innovative.

L’obiettivo del bando è quello di valorizzare economicamente i risultati della ricerca e dello sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi ad alto contenuto innovativo, nell’ambito della Strategia di Ricerca e Innovazione per la Specializzazione Intelligente (RIS3).

Beneficiari del Bando FESR a sostegno di start up innovative

L’intervento previsto dall’Asse I dell’Azione 1.3.1 del programma POR FESR, si rivolge a micro, piccole e medie imprese con sede operativa in Umbria, costituite sotto forma di società di capitali (anche tra professionisti) da non oltre 48 mesi.

Le imprese ammesse devono inoltre essere configurate come:

  • start up ad alto contenuto tecnologico: caratterizzata dalla presenza di processi produttivi altamente tecnologici e innovativi, compreso l’utilizzo di brevetti e opere dell’ingegno
  • spin-off aziendali: costituita da soggetti che provengono da un’impresa già esistente e che si distingue per il grado di innovatività
  • spin-off accademici ad elevate competenze scientifiche: nuova impresa caratterizzata dalla presenza di processi produttivi altamente tecnologici e innovativi, riconosciuti dai regolamenti dell’Ateneo di provenienza
  • PMI innovative: piccola e media impresa che opera nel campo dell’innovazione tecnologica.

Tipologie di investimento ammesso all’agevolazione

Il Bando FESR a sostegno delle imprese innovative finanzia i progetti di start up e di spin-off caratterizzati da:

1) Pertinenza con gli ambiti prioritari della strategia di specializzazione RIS3:

  • Made in Italy Design Creatività
  • Fabbrica intelligente (inclusiva dell’Aerospazio)
  • Energia e ambiente
  • Chimica Verde
  • Agrifood
  • Salute
  • Smart Secure and Inclusive Communities

2) Innovatività determinata dalla presenza di almeno una delle seguenti condizioni:

  • sfruttamento di un brevetto di proprietà
  • accordo di collaborazione scientifica con università, enti e centri di ricerca pubblici
  • compagine societaria che vede la presenza di venture capital, business angels o partner industriali
  • iscritta alla Sezione Speciale del Registro Imprese in qualità di start up innovativa o di PMI innovativa

3) Equilibrio finanziario

Le spese ammesse sono relative a:

  • Locazione dei laboratori e della sede operativa dell’impresa in cui viene effettuato l’investimento per un importo massimo di 12.000 € annui e solo per un massimo di 12 mesi a partire dal mese di presentazione della domanda
  • Macchinari, attrezzature, impianti hardware e software
  • Acquisizione e locazione finanziaria di attrezzature scientifiche e di laboratorio
  • Partecipazione a fiere (affitto e allestimento stand), eventi, prima campagna pubblicitaria e realizzazione del logo aziendale, per una spesa massima 10.000 €
  • Acquisto di brevetti già registrati
  • Spese connesse allo sviluppo sperimentale di un brevetto/prototipo/servizio, sostenute tramite una struttura esterna all’azienda beneficiaria del contributo
  • Costo del personale dipendente e spese per materiali sostenute direttamente dall’azienda beneficiaria per lo sviluppo sperimentale di un brevetto/prototipo/servizio
  • Consulenze esterne specialistiche
  • Consulenze e/o accordi di collaborazione rese da istituti universitari e centri di ricerca pubblici (minimo 10% del costo totale del progetto)

Gli investimenti devono essere sostenuti dopo la presentazione della domanda e la spesa minima deve essere pari ad almeno 30.000 €.

Agevolazione dedicata a start up innovative e spin-off della ricerca

La nuova misura della Regione Umbria concede un contributo a fondo perduto pari al 40% della spesa ammissibile, fino ad un importo massimo di 500.000 €.

Scadenza

Per accedere al Bando a sostegno delle nuove PMI innovative, sarà possibile presentare domanda dal 3 settembre al 28 novembre 2019.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi POR FESR 2014-2020 iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni