Simest, internazionalizzazione: chiusura dello sportello causa elevato numero di richieste ricevute

Home - Approfondimenti - Simest, internazionalizzazione: chiusura dello sportello causa elevato numero di richieste ricevute
linea Internazionalizzazione simest lombardia fiere

Simest, internazionalizzazione: chiusura dello sportello causa elevato numero di richieste ricevute

Lo sportello di Simest ha sospeso l’attività di ricezione di nuove domande al portale, oggi alle ore 16.00, a causa dell’elevato numero di domande ricevute, eccedenti le risorse finanziarie disponibili per il 2021.

Si comunica che – a seguito del massiccio afflusso di domande in relazione all’attuale disponibilità delle risorse finanziarie – oggi 4 giugno 2021, alle ore 16:00 è stata sospesa l’attività di nuova prenotazione per l’accesso al Portale dei Finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione SIMEST (Fondo 394/81).”

 

Il portale per l’invio telematico delle domande aveva aperto ieri mattina, 3 giugno 2021, creando diversi disagi a chi tentava di accedere al servizio, poiché il sistema non supportava l’elevato numero di utenti collegati attraverso un sistema di code virtuali, utilizzato per non perdere la priorità.

In meno di due giorni il Portale ha registrato circa 6.200 domande, alle quali si aggiungono al momento della chiusura altre circa 5.000 istanze ancora “in coda”.

Simest garantisce agli utenti con prenotazione valida la possibilità di accedere al Portale per finalizzare la domanda di finanziamento, nella misura consentita dalle risorse finanziarie disponibili. Le domande ad oggi presentate saranno esaminate secondo l’ordine cronologico di arrivo.

In cosa consiste l’agevolazione Simest

La misura Simest concede finanziamenti agevolati per lo sviluppo internazionale delle imprese italiane, in particolar modo alle PMI, insieme ad una quota di co-finanziamento a fondo perduto, fino al limite del 25% del prestito e per un ammontare massimo di 800.000 € ad impresa.

La dotazione stanziata per l’anno 2021 è di circa 2,1 miliardi di euro, di cui circa 1,6 per i finanziamenti a tasso agevolato e oltre 500 milioni per il contributo a fondo perduto.

Sono 7 le linee di intervento agevolabili:

  • Patrimonializzazione
  • Fiere e mostre internazionali
  • Inserimento Mercati Esteri
  • Temporary Export Manager
  • E-Commerce
  • Studi di fattibilità
  • Programmi di Assistenza Tecnica

Con il Decreto Sostegni Bis il Fondo 394 dedicato al finanziamento agevolato, è stato incrementato di 1,2 miliardi di euro, mentre il Fondo ex art. 72 DL 18/2020 riservato a finanziare il fondo perduto, saliva a 550 milioni di euro. La percentuale di contributo a fondo perduto si attesta al 25% per singolo progetto, ad esclusione della linea dedicata alla patrimonializzazione.

Si prospetta una nuova riapertura, cui data verrà comunicata dal Comitato Agevolazioni e pubblicata tempestivamente in Gazzetta Ufficiale.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting