Riepilogo sulle misure prorogate a livello nazionale, regionale e locale

Home - Approfondimenti - Riepilogo sulle misure prorogate a livello nazionale, regionale e locale
ricerca e sviluppo brevetti

Riepilogo sulle misure prorogate a livello nazionale, regionale e locale

Diverse misure con scadenza a febbraio sono state prorogate. Qui di seguito un breve riepilogo sulle date di apertura/chiusura degli sportelli:

  • Disegni+: aprirà dal 22 aprile 2020 e rimarrà aperto fino ad esaurimento fondi;
  • Marchi+: lo sportello è stato posticipato al 6 maggio 2020, la misura sarà aperta fino ad esaurimento delle risorse finanziarie;
  • Bando per progetti di internazionalizzazione della Regione Lazio: aprirà dal 4 marzo fino al 21 aprile 2020;
  • Voucher Internazionalizzazione della Regione Lazio: l’apertura della seconda finestra sarà dal 6 aprile al 29 maggio 2020;
  • Bando per l’efficientamento energetico della Regione Umbria: prorogato al 24 marzo 2020;
  • Bando per l’internazionalizzazione della Regione Umbria: lo sportello chiuderà il 30 giugno 2020;
  • Misura a sostegno delle imprese del settore legno e moda della Regione Marche: prorogata al 23 maggio 2020;
  • Misura per la promozione dell’export della Regione Veneto: lo sportello chiuderà il 10 marzo 2020;
  • Bando a sostegno delle imprese turistiche della Regione Veneto: chiusura dello sportello posticipata al 31 marzo 2020;
  • Misura per l’Economia Circolare (Fase 3) della Regione Lombardia: lo sportello chiuderà al 9 aprile 2020;
  • Bando per la sicurezza della CCIAA di Modena: misura prorogata fino al 17 aprile 2020.

Disegni+, misura nazionale per la valorizzazione dei titoli di proprietà intellettuale

L’incentivo “Disegni+” sostiene micro, piccole e medie imprese nell’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla realizzazione e alla valorizzazione di un disegno/modello. La misura ha una dotazione di 13 milioni di euro ed è gestita da Unioncamere.

I progetti ammessi all’agevolazione riguardano l’acquisto di servizi specialistici esterni riconducibili a 2 fasi: produzione di disegni/modelli di nuovi prodotti e commercializzazione del titolo di proprietà industriale.

L’incentivo prevede un contributo in conto capitale pari all’80% della spesa, differenziato per le 2 tipologie di intervento:

  • fino ad un contributo massimo di 65.000 € per la fase di produzione
  • fino ad un importo massimo di 10.000 € per la fase di commercializzazione

Lo sportello per la presentazione delle domande aprirà dal 19 marzo 2020 e rimarrà aperto fino a esaurimento delle risorse messe in dotazione.

Marchi+, agevolazione per la registrazione del marchio

Il Bando “Marchi+3” ha una dotazione di 3,5 milioni di euro e incentiva l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla registrazione di marchi europei ed internazionali. L’incentivo viene riconosciuto a imprese titolari dei marchi, oggetto della domanda di agevolazione.

La misura si divide in 2 tipologie di agevolazione per favorire la registrazione di:

    • marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Misura A);
    • marchi internazionali presso OMPI (Misura B).

Le spese ammissibili sono relative all’acquisto di servizi specialistici relativi a: progettazione del marchio, assistenza per il deposito, ricerca di anteriorità, assistenza legale per azioni di tutela del marchio e tasse di deposito per la registrazione internazionale.

L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto fino all’80%, elevato al 90% per USA e Cina, fino ad un contributo massimo di 6.000 € per le spese ammesse alla misura A e di un massimo di 7.000 € per le spese previste dalla misura B. Per uno stesso marchio è possibile cumulare i 2 tipi di agevolazione (A e B) fino ad un massimo di 20.000 €.

Lo sportello di Unioncamere aprirà il 6 maggio 2020 e rimarrà aperto fino a esaurimento dei fondi.

Bando per progetti di internazionalizzazione della Regione Lazio

Prorogati i termini anche del bando per “Progetti di Internazionalizzazione” della Regione Lazio: si potrà presentare domanda a partire dal 15 aprile al 24 luglio 2020. La misura prevede un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese (fino ad un massimo di 200.000 €) per finanziare i processi di internazionalizzazione di MPMI e professionisti, attraverso 3 tipologie di interventi ammessi:

  • A – Cooperazione industriale, commerciale e di export in mercati esteri ritenuti prioritari per la ricerca di collaborazioni industriali, commerciali e di esportazioni di prodotti e di servizi regionali;
  • B – Acquisizione di servizi specialistici per l’internazionalizzazione;
  • C – Attività volte a migliorare anche ai fini dell’esportazione la qualità della struttura e del sistema produttivo e acquisire certificazioni attinenti alla qualità e alla tipicità dei prodotti e ai sistemi ambientali.

Bando POR FESR Lazio – Voucher Internazionalizzazione

La Regione Lazio sostiene i processi di internazionalizzazione per favorire l’accesso sui mercati esteri di PMI e liberi professionisti, attraverso un contributo a fondo perduto (intensità varia tra il 45% ed il 70% della spesa), erogato sotto forma di voucher.

L’agevolazione finanzia 2 tipologie di intervento:

  • A – Partecipazione a fiere ed eventi internazionali
  • B – Acquisizione di servizi TEM e supporto per l’internazionalizzazione

Il bando prevedeva 2 finestre, la prima chiusa ad ottobre 2019, la seconda è stata prorogata e aprirà dal 6 aprile al 29 maggio 2020. Leggi la nostra precedente news per maggiori informazioni.

Bando POR FESR Umbria per l’efficientamento energetico delle PMI

Il Bando della Regione Umbria “Sostegno agli investimenti per l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile – Avviso 2019” incentiva gli interventi finalizzati alla riduzione dei consumi elettrici e termici, attraverso l’utilizzo di tecnologie a basso consumo e ad alta efficienza, e l’auto-produzione di energia da fonti rinnovabili.

L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto pari al 30% per le grandi imprese, del 40% per le medie imprese e del 50% per le piccole imprese. Lo sportello per la presentazione della domanda, aperto da novembre 2019, chiuderà il 24 marzo 2020.

POR FESR Umbria – Bando per l’internazionalizzazione di imprese e professionisti

L’agevolazione finanzia i progetti di internazionalizzazione di PMI e liberi professionisti dell’Umbria, attraverso un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese (per le aggregazioni il contributo è del 50%).

Sono ammessi gli investimenti relativi a:

  • partecipazione a fiere internazionali e iniziative promozionali all’estero, showroom o uffici di rappresentanza all’estero
  • consulenze e attività di supporto specialistico all’internazionalizzazione
  • attività finalizzate alla costituzione di partnership con imprese estere

L’apertura dello sportello per la presentazione della domanda è stata prorogata fino al 30 giugno 2020.

Incentivi per l’internazionalizzazione delle imprese delle Marche attive nei settori legno e moda

La Regione Marche proroga fino al 23 maggio 2020 il bando per i processi di internazionalizzazione delle imprese del territorio che fanno parte del settore legno-mobili e moda. L’obiettivo è quello di migliorare e consolidare export ed internazionalizzazione nei settori tradizionali del Made in Italy, prendendo i modelli di riferimento del “Sistema Abitare” e del “Sistema Moda”.

Gli interventi di innovazione del prodotto o della linea di produzione, dovranno essere rivolti principalmente alla realizzazione di nuove collezioni di prodotti, in base alle esigente provenienti dai mercati esteri. Invece, gli interventi di internazionalizzazione dei prodotti o dei processi innovati, saranno diretti a potenziare e consolidare la presenza delle imprese marchigiane sui mercati internazionali, o favorire l’ingresso di nuove imprese sui mercati esteri.

L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto pari al 50% dei costi ammissibili.

Bando per progetti di promozione dell’export di distretti industriale o aggregazioni di imprese del Veneto

La misura POR FESR Veneto a sostegno dei distretti industriali e delle aggregazioni di imprese, incentiva la promozione dell’export e incrementa il livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi definiti con la Legge Regionale n. 13 del 30 maggio 2014.

I progetti ammessi al “Bando per il sostegno a progetti di promozione dell’export sviluppati da Distretti industriali, Reti Innovative Regionali e Aggregazioni di Imprese” possono prevedere:

  • l’utilizzo di un “Temporary Export Manager” specializzato in tematiche internazionali, per la consulenza, la pianificazione, l’orientamento e la
    promozione sui mercati esteri il quale opererà sulle imprese, del distretto industriale o della rete innovativa regionale o della aggregazione di imprese;
  • la creazione o il potenziamento della dimensione e-commerce del distretto industriale, della rete innovativa regionale, della aggregazione di imprese;
  • la partecipazione a manifestazioni fieristiche;
  • la creazione di canali di incontro tra domanda e offerta attraverso la pianificazione e l’attuazione di iniziative di incoming di buyers tramite incontri B2B, realizzati nel territorio del distretto industriale o nei siti produttivi della rete innovativa regionale o della aggregazione di imprese.

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa. Lo sportello per la presentazione della domanda sarà aperto fino al 10 marzo 2020.

Bando POR FESR Veneto per la promozione della domanda turistica e dei mercati internazionali

La Regione Veneto, in accordo con il programma POR FESR 2014-2020 regionale (Asse 3 – Azione 3.3.4, Sub-azione D “Promozione”) sostiene le imprese del settore turistico del territorio, che investiranno nella promozione turistica e nello sviluppo dei mercati internazionali (DGR n. 1426 del 1 Ottobre 2019).

Il Bando Attivazione, sviluppo, consolidamento di aggregazioni di PMI per interventi che favoriscano l’orientamento alla domanda turistica e ai mercati internazionali ha aperto lo sportello per la presentazione delle domande a ottobre del 2019, la chiusura è stata prorogata fino al 31 marzo 2020.

La misura mette a disposizione un contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa ammessa, fino ad un massimo di 300.000 €, e finanzia le seguenti tipologie di intervento:

  •  Analisi di supporto allo sviluppo commerciale all’estero delle imprese aderenti all’aggregazione;
  • Coordinamento e gestione del progetto in relazione alle attività da svolgere nei mercati e nei Paesi obiettivo, comprese attività di sviluppo dei social network all’estero, di sviluppo dei rapporti con i Tour Operator stranieri, nonché di sviluppo di accordi contrattuali;
  • Attività di promozione commerciale quali la creazione e gestione di incontri fra la domanda e l’offerta, la partecipazione ad eventi promozionali e manifestazioni fieristiche, la pianificazione di iniziative di incoming di Tour Operator e di press tour nei territori/destinazioni dove hanno sede le imprese dell’aggregazione.

Misura per l’Economia Circolare della Regione Lombardia – Fase 3

L’obiettivo del Bando “Innovazione delle filiere di economia circolare in Lombardia” è quello di favorire la transizione delle imprese lombarde verso un modello di economia circolare.

L’agevolazione mette a disposizione un contributo a fondo perduto di importo massimo pari a 8.000 €, per sostenere investimenti relativi a consulenze, attrezzature tecnologiche e sistemi informatici, materiali e forniture (strettamente imputabili al progetto) o costi per assistenza e certificazioni, spese del personale impegnato nel progetto.  Il bando è stato prorogato al 9 aprile 2020.

Bando Sicurezza 2020 della CCIAA di Modena

La Camera di Commercio di Modena mette a disposizione un fondo per finanziare le piccole imprese nell’acquisto e l’installazione di sistemi di sicurezza, per contrastare atti di microcriminalità.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 40% della spesa ammissibile, fino ad un massimo di:
• 2.400 € per i sistemi di video-allarme antirapina;
• 960 € per i sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso, sistemi antintrusione con allarme acustico e nebbiogeni, oppure altri sistemi passivi quali casseforti, blindature, antitaccheggio, inferriate, vetri antisfondamento e sistemi di verifica, contabilizzazione e stoccaggio denaro.

Sarà possibile presentare domanda a partire da lunedì 2 marzo a venerdì 17 aprile 2020.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi dedicati alle imprese, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni