Regione Emilia Romagna: Fondo Starter 2022

Home - Emilia Romagna - Regione Emilia Romagna: Fondo Starter 2022
credito d'imposta beni strumentali macchinari innovazione starter

Regione Emilia Romagna: Fondo Starter 2022

La Regione Emilia Romagna mette apre il Fondo Starter per l’anno 2022 allo scopo di sostenere la nascita di nuove imprese e la crescita di quelle già operanti nel settore della S3.

Il fondo si rivolge alle piccole imprese con sede operativa attiva in Emilia Romagna, iscritte al Registro Imprese da non più di 5 anni e con codice Ateco ammesso (Sezione B,C,D,E,F,G,H,I,J,L,M,N,P,Q,R,S).

Attività e spese ammissibili

I progetti ammessi devono essere finalizzati all’introduzione e uso efficace nelle piccole imprese di strumenti ICT nelle forme di servizi e soluzioni avanzate con acquisti di soluzioni customizzate di software e tecnologie innovative per la manifattura digitale. Sono inoltre contemplati gli investimenti in innovazione produttiva e di servizio, sviluppo organizzativo, messa a punto dei prodotti e servizi da parte di piccole imprese che presentino potenzialità concrete di sviluppo, consolidamento e creazione di nuova occupazione sulla base di piani industriali, prioritariamente negli ambiti della S3, anche attraverso percorsi di rete.

Risultano idonee le spese sostenute dopo la presentazione della domanda, relative a:

  • interventi su immobili strumentali: acquisto, ampliamento e/o ristrutturazione;
  • acquisto di macchinari, attrezzature, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
  • acquisizione di brevetti, licenze, marchi, avviamento;
  • spese per partecipazione a fiere e interventi promozionali;
  • consulenze tecniche e/o specialistiche;
  • spese del personale adibito al progetto;
  • materiale e scorte;
  • spese locazione dei locali adibito ad attività (risultante da visura come sede principale/unità locale);
  • spese per la produzione di documentazione tecnica necessaria per la presentazione della domanda (es. business plan), sostenute a partire da 6 mesi prima della presentazione della domanda.

La somma delle spese alle lettere “e, f, g, h, i” non potranno superare il 50% del finanziamento richiesto ed ammesso.

Agevolazione e scadenza del Fondo Starter 2022 Regione Emilia Romagna

I bando prevede un finanziamento a tasso agevolato a copertura del 100% del progetto presentato, di cui il 70% erogato da risorse pubbliche ed il 30% messo a disposizione delle banche convenzionate, di durata compresa tra 36 e 96 mesi e di importo compreso tra i 20.000 € e i 300.000 €.

Il tasso di interessi è pari alla media ponderata fra:

  • tasso di interesse pari allo 0,00% per le risorse pubbliche;
  • Euribor 6 mesi mmp + spread massimo del 4,75% per la parte bancaria.

Inoltre è previsto un contributo a fondo perduto, a tutte le imprese aventi unità locale in uno dei comuni sede di estrazione di idrocarburi, fino ad un importo massimo pari a € 30.000.
Il contributo in ogni caso non può essere compreso nell’importo coperto dal finanziamento e non può superare il 30% dei costi ammessi.

Apertura sportello presentazione domande: dalle ore 11:00 del 30 marzo 2022 alle ore 16:00 del 23 maggio 2022.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

 

Leggi anche: Credito d’imposta a favore delle imprese che acquistano prodotti con imballaggi biodegradabili

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni

Gruppo Del Barba Consulting