Incentivi per l’efficientamento energetico delle imprese del Piemonte

Home - Piemonte - Incentivi per l’efficientamento energetico delle imprese del Piemonte
sostenibile energia efficientamento energetico

Incentivi per l’efficientamento energetico delle imprese del Piemonte

Con il “Bando per l’efficienza energetica e fonti rinnovabili nelle imprese“, la Regione Piemonte sostiene le imprese del territorio negli interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica e l’utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili.

La dotazione finanziaria complessiva è di 95.806.000 €, a valere sui fondi POR FESR 2014-2020.

Beneficiari del Bando POR FESR Piemonte

I beneficiari dell’agevolazione sono micro, piccole, medie imprese e grandi imprese,con sede operativa attiva in Piemonte, iscritte al Registro Imprese da almeno 2 anni e con almeno 2 bilanci chiusi e approvati.

Le imprese beneficiarie devono inoltre appartenere alla categoria Ateco del settore manifatturiero, costruzione, commercio, trasporto, alloggio, ristorazione e servizi (come specificato nell’Allegato 1 del Bando).

Tipologie di investimenti ammessi all’agevolazione

La misura finanzia 2 linee di intervento:

Linea 1 – Interventi di efficienza energetica

  • installazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento;
  • interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica nei processi produttivi, diretta a ridurre l’incidenza energetica sul prodotto finale, tali da determinare un significativo risparmio annuo di energia utile;
  • interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica degli edifici nell’unità locale;
  • sostituzione puntuale di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza;
  • installazione di nuove linee di produzione (nuove tecnologie energetiche) ad alta efficienza.

Linea 2 – Interventi di installazione di impianti a fonti rinnovabili, la cui energia prodotta sia interamente destinata all’autoconsumo nell’unità locale.

Le spese ammesse alle 2 linee di intervento devono essere successive alla presentazione della domanda e riguardano:

  • fornitura dei componenti necessari alla modifica dei processi o alla realizzazione degli impianti o degli involucri edilizi ad alta efficienza;
  • installazione e posa in opera degli impianti e dei componenti degli involucri edilizi e dei sistemi di accumulo;
  • opere murarie serventi agli impianti o macchinari oggetto di finanziamento;
  • spese tecniche per progettazione (fino ad un massimo di 50.000 €);
  • direzione lavori e collaudo.

Le spese devono essere ultimate entro 18 mesi dalla data di concessione del contributo.

Agevolazione prevista dal Bando per l’efficientamento energetico delle imprese piemontesi

L’agevolazione consiste in un finanziamento che copre fino al 100% delle spese ammissibili, così composto:

  • finanziamento a tasso agevolato, pari almeno al 80% del valore del progetto: costituito da una quota regionale del 75% a tasso zero e una quota bancaria a tasso convenzionato del 25%;
  • contributo a fondo perduto, fino ad un massimo del 20% del valore del progetto, con il limite di 500.000 € per PMI o grandi imprese energivore, mentre per le imprese restanti, il limite è di 300.000 €.

Scadenza del Bando POR FESR Piemonte

Per accedere all’agevolazione per l’efficientamento energetico delle imprese piemontesi, sarà possibile presentare domanda a partire dal 23 marzo 2020, lo sportello rimarrà aperto fino ad esaurimento fondi. Gli interventi possono riguardare più unità locali della stessa impresa, ma devono essere localizzate in Piemonte.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi dedicati all’efficientamento energetico delle imprese, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni