Piemonte: Fondo Rotativo Turismo 2019

Home - Piemonte - Piemonte: Fondo Rotativo Turismo 2019
turismo

Piemonte: Fondo Rotativo Turismo 2019

La Regione Piemonte ha messo a disposizione un Fondo Rotativo per il Turismo per favorire lo sviluppo, il potenziamento e la qualificazione dell’offerta turistica del territorio, attraverso:

  • la creazione di nuove strutture ricettive;
  • il miglioramento del patrimonio ricettivo esistente;
  • la realizzazione, ristrutturazione e riqualificazione di impianti e attrezzature per il turismo;
  • la realizzazione di servizi di pertinenza complementari all’attività turistica e della ricettività turistica all’aperto (ad esempio: centri benessere, impianti sportivi, piscine, parcheggi);
  • gli interventi di recupero, sostituzione ed adeguamento tecnico degli impianti di risalita e innevamento.

L’incentivo prevede un finanziamento a tasso agevolato ed un contributo a fondo perduto, da definire in base al progetto. La dotazione finanziaria iniziale della Misura è pari a 10.687.500 € per i finanziamenti agevolati e 562.500 € per il fondo perduto.

Beneficiari: piccole e medie imprese del settore turistico

L’intervento sostiene le PMI e gli enti no profit, che svolgono attività turistica in Piemonte. Sono quindi ammesse all’agevolazione le imprese che gestiscono strutture alberghiere ed extra-alberghiere, campeggi e villaggi turistici, impianti di risalita (funiviali), stabilimenti termali, parchi di divertimento e parchi tematici.

Tipologie di spese ammesse 

Sono ammessi gli investimenti di importo minimo pari a 50.000 €, relativi a:

  • acquisto dell’immobile e/o del terreno oggetto dell’intervento (max. 50% dei costi);
  • attività edilizia,
  • attrezzature, arredi, hardware e software strumentali all’attività dell’impresa;
  • attivazione o adeguamento di impianti termoidraulici, elettrici, tecnologici e antincendio;
  • opere per l’adeguamento tecnico degli impianti di risalita e innevamento.

Cosa prevede il Fondo Rotativo per il Turismo 2019

L’obiettivo della misura è quello di migliorare l’accesso al credito, riducendo il costo complessivo del finanziamento mediante l’erogazione di un cofinanziamento, grazie alle risorse regionali a tasso zero (fino ad una copertura massima dell’80%) ed alle risorse di intermediari finanziari e banche a tassi di mercato. L’importo massimo finanziabile dalle risorse pubbliche è pari a 1.000.000 € e sarà erogato da Finpiemonte.

Al finanziamento a tasso agevolato si può aggiungere un contributo a fondo perduto che verrà definito dall’ente in base alla tipologia di progetto (fino ad un massimo del 5% degli importi finanziati).

Ulteriori aiuti per i servizi turistico-culturali e cicloturistici

Il Programma ha attivato ulteriori accordi con la Regione Piemonte per lo sviluppo cicloturistico e turistico-culturale. Gli interventi ammissibili riguardano investimenti strutturali e infrastrutturali legati agli sport di montagna, all’escursionismo e al sistema neve.

L’agevolazione prevede un contributi a fondo perduto a copertura del 70% dell’importo totale del progetto finanziato, fino ad un massimo di 10.000 € (erogato a seguito dell’approvazione della rendicontazione finale delle spese).

Presentazione della domanda

La data di apertura degli sportelli per la presentazione delle domande verrà comunicata nei prossimi giorni.

 

Per rimanere sempre aggiornato sulle opportunità disponibili in ambito di finanza agevolata iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni