Voucher 3I “Investire In Innovazione”: contributi per la brevettabilità dell’invenzione di start up innovative

Home - Industria 4.0 - Voucher 3I “Investire In Innovazione”: contributi per la brevettabilità dell’invenzione di start up innovative
start up - Finanza Agevolata

Voucher 3I “Investire In Innovazione”: contributi per la brevettabilità dell’invenzione di start up innovative

Dal 15 giugno sarà possibile presentare domanda per il Voucher 3I “investimenti in innovazione”, misura a sostegno di start up innovative.

Con la pubblicazione in questi giorni, la misura già prevista dal Decreto Crescita 2019, diventa operativa. Le risorse totali stanziate per la misura sono pari a 19,5 milioni di euro per il triennio 2019-2021.

La misura incentiva le start up innovative nell’acquisto di servizi di consulenza volti alla valorizzare e tutelare i processi tecnologici attraverso la brevettabilità dell’invenzione, sia in Italia che all’estero.

Tipologie di investimenti ammessi all’agevolazione Voucher 3I

L’obiettivo della misura Voucher 3I è quello di valorizzare e tutelare il processo di innovazione e gli investimenti tecnologici e digitali attraverso servizi di consulenza, relativi a:

  • ricerche di anteriorità preventive e verifica della brevettabilità dell’invenzione;
  • stesura della domanda di brevetto e di deposito presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi;
  • deposito all’estero di una domanda che rivendica la priorità di una precedente domanda nazionale di brevetto.

Gli investimenti ammessi all’incentivo sono quelli relativi ai servizi di consulenza erogati esclusivamente da consulenti in proprietà industriale o avvocati, iscritti negli elenchi predisposti dall’Ordine dei consulenti in proprietà intellettuale e dal Consiglio Nazionale Forense. Le spese devono essere sostenute successivamente alla concessione del voucher.

Agevolazione Voucher 3I

Il Voucher per servizi di consulenza prevede i seguenti importi in base alle tipologie di attività:

  • 2.000 € + IVA per la verifica della brevettabilità di invenzione e delle ricerche di anteriorità preventive
  • 4.000 € + IVA per la stesura della domanda di brevetto e di deposito presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi
  • 6.000 € + IVA per il deposito all’estero della domanda nazionale di brevetto

Scadenza del Voucher 3I

Lo sportello per la presentazione delle domande aprirà dalle ore 12.00 del 15 giugno 2020 e rimarrà aperto fino ad esaurimento dei fondi.

La procedura prevede una valutazione a sportello, senza graduatorie in base all’ordine cronologico di invio della domanda. La start up può richiedere entro 12 mesi dalla prima domanda, fino ad un massimo di 3 voucher per singola tipologia di servizio (totale 9 voucher).

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi per le start up innovative, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni