Legge di Bilancio 2019 – Credito d’imposta Ricerca e Sviluppo

Home - Nazionale - Legge di Bilancio 2019 – Credito d’imposta Ricerca e Sviluppo
ricerca e sviluppo

Legge di Bilancio 2019 – Credito d’imposta Ricerca e Sviluppo

L’agevolazione fiscale, sotto forma di credito d’imposta, si rivolge a tutte le imprese presenti su territorio nazionale che effettuano investimenti in ricerca e sviluppo per innovare prodotti, servizi e processi produttivi e garantire la competitività sui mercati.

La misura, già prevista dalla Legge di Bilancio 2016 e valida fino al 2020, prevede uno sgravio fiscale sulle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media dei medesimi investimenti effettuati negli anni precedenti.

Il Bonus R&S  è stato ridimensionato con la Legge di Bilancio 2019, che ha reintrodotto la duplice aliquota del 50% e 25% differenziata in base alle tipologie di spese ammissibili e ridotto l’importo massimo concedibile, che passa da 20 a 10 milioni di euro.

Novità per i costi sostenuti nel 2019

Le altre 2 novità principali previste dalla Legge di Bilancio 2019, riguardano le tipologie di spese:

C’è una differenziazione nei costi del personale, ovvero il personale dipendente, anche a tempo determinato, rientra nell’incentivo del 50%; mentre il personale titolare di altri rapporti di lavoro (lavoratori autonomi e collaboratori esterni) rientra in quella del 25%.

Nell’aliquota del 25% sono ora inclusi anche i costi sostenuti per la realizzazione di prototipi o impianti pilota, relativi alle fasi della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale.

Tipologia di investimenti ammessi al Credito d’imposta 2019

Ricapitolando, le spese che rientrano nelle attività di Ricerca e Sviluppo sono:

Aliquota del 50%

  • Spese personale dipendente, impegnato nelle attività di R&S;
  • Contratti stipulati con università, enti di ricerca e start up innovative.

Aliquota del 25%

  • Spese personale con rapporto di lavoro autonomo impegnato nelle attività di R&S;
  • Materiali, forniture e altri prodotti analoghi per la realizzazione di prototipi o impianti pilota;
  • Quote di ammortamento delle spese di acquisizione di strumenti e attrezzature di laboratorio;
  • Competenze tecniche e industriali.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni