Bando Artes 4.0: progetti di ricerca e sviluppo per fronteggiare l’emergenza da Covid19

Home - Covid-19 - Bando Artes 4.0: progetti di ricerca e sviluppo per fronteggiare l’emergenza da Covid19
innovazione ricerca sviluppo 4.0

Bando Artes 4.0: progetti di ricerca e sviluppo per fronteggiare l’emergenza da Covid19

Il Bando Straordinario ARTES 4.0 finanzia progetti di ricerca e sviluppo che prevedono l’utilizzo di tecnologie 4.0 in risposta alla pandemia da COVID-19. L’obiettivo è quello di contenere gli effetti sociali ed economici a breve e lungo termine su tutti i settori sia pubblici che produttivi.

ARTES 4.0 (Advanced Robotics and enabling digital TEchnologies & Systems 4.0) è uno degli 8 Centri di Competenza selezionati dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del Piano Nazione Industria 4.0.

Beneficiari del Bando Artes 4.0

La misura del Competence Center si rivolge a tutte le imprese, comprese le start up di qualsiasi dimensione, in forma singola o associata, con sede legale o unità locale sul territorio italiano.

Tipologie di progetti ammessi al Bando del Competence Center Toscana

Il Bando Artes 4.0 finanzia i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale delle imprese che sfruttano le tecnologie 4.0 per fronteggiare l’emergenza dovuta alla pandemia da Covid-19 e in generale per la lotta alle malattie infettive.

Il livello di maturità tecnologica del progetto deve essere compreso tra TRL 5 (iniziale) e TRL 8 (finale) o raggiungere almeno un livello pari almeno a TRL 7, al termine delle attività.

I progetti devono fare riferimento alle seguenti aree tematiche:

  • Robotica e macchine collaborative;
  • Sistemi di Intelligenza Artificiale;
  • Tecnologie per l’ottimizzazione real-time di processo;
  • Realtà aumentata, virtuale e sistemi di telepresenza multisensoriale e Human Computer Interaction;
  • Soluzioni 4.0 per la tutela della salute dei lavoratori e la sicurezza sul lavoro;
  • Digitalizzazione e robotizzazione di processi per aumentare la produttività e la sicurezza degli operatori;
  • Tecnologie per la security, “Cyber” e non, “augmented” (anche mediante droni in aree contaminate e/o in quarantena).

Le spese ammesse al Bando Artes 4.0 devono essere relative a:

  • costi di personale: personale dipendente e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto;
  • quote ammortamento strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  • costi per servizi di consulenza e beni immateriali: collaborazioni di ricerca con soggetti pubblici e privati, costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti, costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto;
  • spese generali direttamente imputabili al progetto;
  • altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali.

Gli investimenti devono essere successivi alla presentazione della domanda, sostenuti e completati entro 12 mesi.

Agevolazione Bando Artes 4.0

L’incentivo previsto dal Bando Artes 4.0 consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 100.000 €. Per lo sviluppo rapido di prototipi sono previsti ulteriori contributi, fino ad un importo massimo di 20.000 €.

Scadenza del Bando Artes 4.0

Lo sportello per la presentazione della domanda rimarrà aperto fino al 19 aprile 2020.

Le proposte progettuali che prevedono la fornitura di beni e/o servizi da parte dell’Associazione ARTES 4.0 e dai suoi Soci, beneficiano di un incremento di punteggio.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi dedicati alle imprese, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni