Via alle richieste per i 2 bandi Grandi Progetti R&S

Home - Approfondimenti - Via alle richieste per i 2 bandi Grandi Progetti R&S
ricerca e sviluppo

Via alle richieste per i 2 bandi Grandi Progetti R&S

A partire da oggi, 8 ottobre è possibile avviare la procedura per accedere all’agevolazione “Grandi Progetti R&S“, intervento finanziato dal Fondo Rotativo Impresa e Ricerca (FRI) e dal Fondo per la crescita sostenibile, a supporto degli investimenti relativi alla ricerca industriale e allo sviluppo sperimentale.

La dotazione complessiva messa a disposizione dal MISE è pari a 519 milioni di euro.

La misura si suddivide in 2 Bandi:

  1. Fabbrica Intelligente, Agrifood, Scienze della vita e Calcolo ad alte prestazioni – Accordi per l’innovazione
  2. Agenda Digitale e Industria Sostenibile

Il primo bando stanzia 190 milioni di euro per progetti relativi alle aree tecnologiche “Fabbrica intelligente”, “Agrifood”, “Scienze della vita” e “Calcolo ad alte prestazioni” coerenti con la Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente. La misura riserva 50 milioni di euro esclusivamente per le regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia.

Il secondo bando finanzia con 329 milioni di euro i progetti dei settori “Agenda digitale” e “Industria sostenibile” delle imprese italiane, con particolare attenzione alla riconversione dei processi produttivi nell’ambito dell’economia circolare.

Bando Fabbrica Intelligente, Agrifood, Scienze della vita e Calcolo ad alte prestazioni – Accordi per l’innovazione

La misura a favore dei Grandi Progetti R&S finanzia gli interventi promossi nell’ambito delle seguenti aree tecnologiche:

  • Fabbrica Intelligente: soluzioni tecnologiche per l’ottimizzazione dei processi produttivi e di automazione industriale;
  • Agrifood: soluzioni tecnologiche per la produzione, conservazione, tracciabilità e qualità dei cibi, relative al settore agricolo, delle foreste, dell’industria del legno, trasformazione alimentare, industria meccano-alimentare, packaging e materiali per il confezionamento;
  • Scienze della vita: studio della materia e delle specie viventi;
  • Calcolo ad alte prestazioni: soluzioni per l’uso scientifico e industriale delle tecnologie e metodologie di calcolo (data-centric, piattaforme di calcolo per lo sviluppo dei metodi, sviluppo dei prototipi e l’operatività delle applicazioni).

L’incentivo è dedicato alle imprese che svolgono attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria in tutto il territorio nazionale. Sono ammessi all’agevolazione anche i Centri e gli Organismi di Ricerca (solo per progetti congiunti, fino ad un massimo di cinque) e le imprese agricole, ma solo per progetti in ambito agrifood.

Le spese ammesse, sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda, sono quelle relative al personale dipendente, strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione, servizi di consulenza e spese generali. L’importo dell’investimento deve essere compreso tra i 5 e i 40 milioni di euro.

L’agevolazione è una combinazione tra un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato, che saranno definiti durante la procedura valutativa negoziale. La validità strategica del progetto viene determinata dal Ministero dello Sviluppo Economico congiuntamente con le regioni, le province autonome e le altre amministrazioni pubbliche interessate.

Bando Agenda Digitale e Industria Sostenibile

L’intervento per i Grandi Progetti R&S è dedicato alle imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni, servizi, attività di trasporto (comprese le imprese artigiane); le imprese agroindustriali che svolgono prevalentemente attività industriale; le imprese che esercitano attività ausiliarie in favore delle imprese; Centri di Ricerca con personalità giuridica e loro spin-off e start up innovative. Sono ammesse le imprese sia in forma singola che congiuntamente tra loro, fino ad un’aggregazione di massimo 5 imprese.

I progetti di ricerca e sviluppo ammessi all’agevolazione sono relativi alle seguenti tipologie di attività:

  • Tecnologie dell’informazione e della comunicazione elettronica e attuazione dell’Agenda Digitale italiana
  • Industria Sostenibile
  • Riconversione dei processi produttivi nell’ambito dell’Economia Circolare

I progetti devono dimostrare di essere altamente efficaci nel contribuire concretamente ad elevare il Paese sul piano dell’innovazione e dell’avanzamento tecnologico e di esercitare un significativo impatto sullo sviluppo del sistema produttivo ed economico italiano.

Spese ammissibili riguardano: personale dipendente, strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione, servizi di consulenza ed altre spese generali. L’investimento deve essere compreso tra i 5 e i 40 milioni di euro ed essere sostenuto dopo la presentazione della domanda.

L’agevolazione è una combinazione tra un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato, con le seguenti intensità:

  • Piccola e media impresa: contributo a fondo perduto pari al 15% e finanziamento a tasso agevolato pari al 60% della spesa.
  • Grande impresa: fondo perduto del 10% dei costi e finanziamento del 50% della spesa totale.

Come presentare domanda per i 2 Bandi “Grandi Progetti R&S”

L’iter per la presentazione delle domande è articolato in 2 fasi: pre-compilazione della domanda e successiva presentazione.

Per il “Bando Fabbrica Intelligente, Agrifood, Scienze della vita e Calcolo ad alte prestazioni” sarà possibile pre-compilare la domanda dall’8 ottobre e presentarla dal 12 novembre 2019, fino ad esaurimento dei fondi.

Mentre, per il “Bando Agenda Digitale e Industria Sostenibile” sarà possibile compilare la domanda a partire dal 10 ottobre e presentarla successivamente a partire dal 26 novembre, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi alle imprese, iscriviti alla nostra newsletter.

 

Grandi progetti di ricerca e sviluppo, in arrivo 500 milioni di euro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni