Startup Lombardia, apre il Bando New Fashion & Design

Home - Lombardia - Startup Lombardia, apre il Bando New Fashion & Design
bando new fashion lombardia

Startup Lombardia, apre il Bando New Fashion & Design

Apre il Bando New Fashion & Design per le startup del settore moda con sede in Lombardia.

Il Bando New Fashion prevede un contributo a sostegno degli investimenti in impianti, macchinari, attrezzature e consulenze effettuati dalle start up del settore moda e design. Scopriamo nel dettaglio chi sono i beneficiari, quali spese e attività sono ammesse ed i termini di presentazione della domanda.

Beneficiari del Bando New Fashion & Design

Il bando è dedicato alle piccole e medie imprese costituite successivamente al 07 agosto 2015, con sede operative in Lombardia, che rientrano in alcuni codici Ateco 2017 della categoria “C”.

Leggi il dettaglio dei codici Ateco 2007 per il Bando New Fashion. 

Attività ammesse al Bando New Fashion & Design

Le tipologie di investimento ammesse sono relative al consolidamento delle proprie attività effettuate dal 1° gennaio 2019 alla data di apertura dello sportello per la presentazione delle domande. La misura si suddivide in due linee di intervento:

  • Linea A – finanzia gli investimenti relativi all’ammodernamento della sede dell’impresa, al potenziamento delle strumentazioni e dotazioni tecnologiche al fine di rendere le start up più competitive nel settore di riferimento.
  • Linea B – finanzia le spese correnti per servizi finalizzati alla promozione e al marketing, servizi volti alla digitalizzazione dei processi e dei canali di vendita, servizi di incubazione e accelerazione.

Spese ammissibili per l’accesso al Bando New Fashion & Design

Spese sostenute dal 1° gennaio al 17 settembre 2019 (al momento della presentazione della domanda le spese devono essere quietanzate).

  • Linea A: spese relative a impianti, macchinari e attrezzature mobili, arredi, hardware e software (i beni devono essere di nuova fabbricazione);
  • Linea B: spese per l’acquisizione di servizi finalizzati alla promozione, alla digitalizzazione e all’incubazione/accelerazione. Ad esempio, progettazione e attuazione di campagne promozionali e partecipazione a fiere (esclusi rimborsi di vitto, alloggio, viaggio, costi per gadget e per promoter/o standisti); stampa e realizzazione di marchi, loghi e immagine coordinata, brochure e pubblicazioni aziendali; realizzazione siti internet e app, piattaforme e-commerce, digitalizzazione dei processi di produzione, distribuzione e vendita; consulenze esterne finalizzate al supporto per lo start up dell’impresa ad alto contenuto specialistico fornite da incubatori o acceleratori.
  • Spese minime: 15.000 €

Contributo per le startup

Contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammesse, fino ad un massimo di 30.000 €.

Apertura sportello 

Lo sportello per la presentazione delle domande aprirà alle ore 10.00 del 18 settembre e resterà aperto fino alle ore 12.00 del 02 ottobre 2019.

 

Per rimanere sempre aggiornato sulle opportunità disponibili in ambito di finanza agevolata iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni