CCIAA Brescia: contributi per lo sviluppo di tecnologie digitali e l’adozione di piani Smart Working

Home - Lombardia - CCIAA Brescia: contributi per lo sviluppo di tecnologie digitali e l’adozione di piani Smart Working
nuove imprese innovazione smart working

CCIAA Brescia: contributi per lo sviluppo di tecnologie digitali e l’adozione di piani Smart Working

La Camera di Commercio di Brescia mette a disposizione una dotazione pari a 2 milioni di euro per il Bando “Contributi alle Micro PMI bresciane per l’introduzione allo smart working e per l’impresa digitale“. L’obiettivo della misura è quello di incentivare e promuovere lo smart working e la diffusione delle tecnologie digitali nelle imprese.

Beneficiari del Bando per lo sviluppo dello smart working

Il Bando della Camera di Commercio di Brescia finanzia le micro, piccole e medie imprese di tutti i settori economici (commercio, turismo, servizi, artigianato, industria, agricoltura), sia in forma singola che associata, con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Brescia.

Tipologie di interventi ammessi al Bando della CCIAA di Brescia

I contributi sono concessi per favorire l’innovazione tecnologica in base alle seguenti linee di intervento:

Misura 1

  • Servizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di smart working:
  • Acquisto di “strumenti tecnologici” per l’attuazione del piano di smart working.

Misura 2

Investimenti in innovazione nell’ambito del progetto PID (Punto Impresa Digitale): consulenza e/o formazione, relativa ad una o più tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 (Iperammortamento), erogati da soggetti qualificati; acquisto di attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto di digitalizzazione dell’impresa.

Misura 3

Progettazione, restyling e/o nuova realizzazione di siti web aziendali, anche di e-commerce, per lo sviluppo di azioni di web marketing dei propri prodotti, anche attraverso social media marketing, direct email, marketing e mailing list.

Misura 4

Tecnologie per la sicurezza per la prevenzione di atti criminosi:

  • acquisto di impianti antintrusione: antifurti o allarmi con sistemi di rilevamento satellitare collegati alle centrali di vigilanza, attrezzature per video-sorveglianza, video-protezione con cassetta di registrazione, telecamere collegate direttamente con le centrali delle forze dell’ordine;
  • acquisto di impianti anti taccheggio, vetri antisfondamento, telecamere, casseforti e armadi blindati.

Misura 5

Riduzione consumi energetici ed impatto ambientale e rifiuti, attraverso l’acquisto di:

  • attrezzature per il lavaggio delle stoviglie per uso professionale o di categoria A, impianti e attrezzature per il riciclo dell’acqua e la riduzione dei flussi e degli scarichi idrici;
  • attrezzature per il freddo per uso professionale o di categoria A+ o A++, come frigoriferi, celle frigorifere, congelatori, surgelatori, abbattitori termici e simili (esclusi condizionatori, impianti di climatizzazione e simili);
  • attrezzature per il caldo limitatamente a forni elettrici o microonde per uso professionale o di categoria A;
  • attrezzature per la produzione di energia da fonti rinnovabili (impianti solari, termici o fotovoltaici);
  • attrezzature per interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica e gestione energetica;
  • riduzione dei rifiuti, come compattatori di rifiuti organici/imballaggi, tritarifiuti ad uso professionale per attività di somministrazione.

Spese ammesse al Bando per lo smart working della CCIAA di Brescia, sono quelle sostenute a partire dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 (compresa installazione dei beni). L’investimento minimo deve essere pari ad almeno 1.000 €.

Sono escluse dall’agevolazione le spese di riparazione/sostituzione di parti di beni strumentali e spese di installazione, manutenzione e trasporto, ed anche le spese in leasing.

Agevolazione prevista dal Bando per l’adozione di piani Smart Working

Il Bando della CCIAA di Brescia incentiva lo sviluppo dello smart working attraverso un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di:

  • 5.000 € per la Misura 1, 3 e 5;
  • 10.000 € per la Misura 2;
  • 2.500 € per la Misura 4.

L’agevolazione prevede una Premialità per le imprese richiedenti in possesso del Rating di Legalità, che va da 150 € a 500 €.

Scadenza del Bando della CCIAA di Brescia

Sarà possibile presentare domanda entro il 31 dicembre 2020, salvo chiusura anticipata per esaurimento dei fondi messi in dotazione.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sulle opportunità agevolative delle Camere di Commercio, iscriviti alla nostra newsletter unisciti al nostro canale Telegram!

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni