Bando per lo sviluppo di start up nell’area interna alto Lago di Como e Valli di Lario

Home - Lombardia - Bando per lo sviluppo di start up nell’area interna alto Lago di Como e Valli di Lario
azienda team

Bando per lo sviluppo di start up nell’area interna alto Lago di Como e Valli di Lario

Pubblicato il bando per lo “Start up di impresa nell’area interna alto Lago di Como e Valli del Lario” a sostegno della creazione di nuove imprese e lo sviluppo di start up nelle zone previste dalla misura della Regione Lombardia. L’agevolazione rientra nell’Azione 3.A.1.1. del Programma Operativo Regionale FESR Lombardia 2014-2020.

La Regione Lombardia ha stanziato una dotazione complessiva di 550.000 € per finanziare micro, piccole, medie imprese e liberi professionisti (singoli o associati) attivi da non oltre 24 mesi. Sono inclusi nell’agevolazione anche gli aspiranti imprenditori che provvederanno a costituire l’impresa entro 90 giorni dalla concessione del contributo.

La sede operativa dell’impresa, o il luogo in cui si svolge l’attività, deve essere localizzata in uno dei comuni dell’Area Interna Alto Lago di Como e Valli del Lario: Cremia, Domaso, Dongo, Dosso del Liro, Garzeno, Gera Lario, Livo, Montemezzo, Musso, Peglio, Pianello del Lario, Sorico, Stazzona, Trezzone, Vercana, Gravedona ed Uniti, Bellano, Casargo, Colico, Cortenova, Crandola Valsassina, Dervio, Dorio, Esino Lario, Margno, Pagnona, Parlasco, Premana, Sueglio, Taceno, Vendrogno, Valvarrone (Introzzo, Tremenico e Vestreno).

Tipologie di investimenti ammessi al bando per “lo start up” delle imprese lombarde

Sono ammessi all’agevolazione tutte le attività relative all’avvio di nuove iniziative imprenditoriali (impresa ed auto-impiego), ovvero:

  • Opere edili, murarie ed impiantistiche
  • Progettazione e direzione lavori (fino ad un massimo dell’8% delle spese del primo punto)
  • Affitto immobili sede del progetto
  • Personale di nuova assunzione (massimo 20% dei costi)
  • Consulenze (massimo 25% della spesa)
  • Arredi, macchinari, impianti e attrezzature, automezzi, hardware e software, cicli per attività di noleggio
  • Spese generali indirette (fino ad un massimo del 7% dei costi)

In caso di affitto o usufrutto sono riconosciute solo le spese per le opere strettamente funzionali all’installazione di arredi, macchinari, attrezzature e hardware, nella misura massima del 20% del costo dei beni installati.

Tutte le spese dovranno essere sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda e l’investimento minimo deve essere pari ad almeno 20.000 €.

Agevolazione dedicata alle start up del Lago di Como e Valli di Lario

La Misura “Start up di impresa nell’area interna alto Lago di Como e Valli del Lario” concede un contributo a fondo perduto pari al 40% della spesa, fino ad un importo massimo di 60.000 €.

Scadenza del bando per “lo start up” di impresa

Lo sportello per la presentazione della domanda di contributo sarà aperto dal 16 settembre fino al 10 dicembre 2019, salvo chiusura anticipata per esaurimento fondi. Ogni beneficiario può presentare una sola domanda.

La procedura di selezione è di tipo “valutativa a sportello” in base all’ordine cronologico di ricezione delle domande.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sui contributi pubblici per le start up,  iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni