Regione Lazio: incentivi per Piani Aziendali di Smart Working

Home - Lazio - Regione Lazio: incentivi per Piani Aziendali di Smart Working
nuove imprese innovazione smart working start up
in

Regione Lazio: incentivi per Piani Aziendali di Smart Working

La Regione Lazio finanzia le imprese che svilupperanno progetti per “Piani aziendali di Smart Working” con una dotazione finanziaria pari a 2 milioni di euro. La misura è finalizzata alla promozione di modelli innovativi per l’organizzazione del lavoro.

Beneficiari del bando Lazio per piano di smart working

I beneficiari dell’agevolazione sono micro, piccole e medie imprese con sede operativa e attiva nel Lazio, che abbiano almeno 2 dipendenti e appartengano alle classi Ateco ammesse al bando (ad esclusione del settore agricoltura). Possono accedere all’agevolazione anche i titolari di partita IVA.

Tipologie di investimenti ammessi all’incentivo della Regione Lazio

Le attività ammesse riguardano il supporto all’adozione (Azione A) e all’attuazione (Azione B) del piano aziendale di Smart Working.

Azione A – Supporto adozione del piano (spesa obbligatoria)

Gli interventi riguardano le azioni preliminari all’adozione del piano di smart working, ovvero:

  • analisi organizzativa e dei processi interni aziendali;
  • individuazione delle tecnologie digitali più idonee per lo smart working;
  • consulenza giuslavoristica per garantire il rispetto delle normative vigenti;
  • eventuale supporto alla ridefinizione dell’organizzazione di lay-out fisici (spesa facoltativa);
  • supporto per la stesura del piano di smart working e la redazione dell’accordo aziendale, corredato della modulistica necessaria.

Sono ammesse all’Azione A, tutte le attività di formazione rivolta al personale interessato allo smart working, rivolta ad un massimo di 10 partecipanti. La percentuale media di partecipazione dovrà essere superiore al 80% delle ore previste di formazione, ai fini del riconoscimento della spesa.

La durata massima è determinata in base al numero di dipendenti, mentre la durata minima di formazione è di 16 ore.

Anche gli interventi per l’avvio e monitoraggio di un progetto pilota sono attività ammesse, come la sperimentazione del piano di smart working. La durata minima deve essere di 5 mesi, anche con un numero ridotto di dipendenti coinvolti.

Nello specifico, il contributo copre:

  • il costo diretto del personale (compreso i costi di titolari di cariche sociali);
  • il costo docenti, co-docenti, tutor ed esperti (sia interni che esterni);
  • i costi per coordinamento, direzione del progetto, segreteria organizzativa, monitoraggio e valutazione.

Azione B – Supporto all’attuazione del piano

L’Azione B incentiva l’acquisto di nuova strumentazione tecnologica funzionale all’attuazione del piano, come Hardware (notebook, smartphone e accessori) o Software funzionali allo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità smart working. Dalle spese agevolabili sono esclusi noleggio e leasing.

Le spese ammesse devono essere avviate entro 30 giorni dalla notifica di approvazione del contributo e concluse entro 9 mesi.

Agevolazione prevista dal bando per piani di smart working

Il Bando per piani di smart working delle imprese del Lazio, prevede un contributo fondo perduto calcolato in base alla tipologia di azione e al numero totale di dipendenti dell’impresa:

  • dai 2 ai 10 dipendenti: contributo massimo di 7.500 €, di cui 5.000 € per l’Azione A e 2.500 € per l’Azione B;
  • da 11 a 20 dipendenti: fino ad un contributo di 10.500 €, di cui 7.000 € per l’Azione A e 3.500 € per l’Azione B;
  • da 21 a 30 dipendenti: importo di contributo massimo pari a 15.000 €, di cui 10.000 € per l’Azione A e 5.000 € per l’Azione B;
  • oltre i 30 dipendenti: fino ad un massimo di 22.500 € di contributo, di cui 15.000 € per l’Azione A e 7.500 € per l’Azione B.

Scadenza del bando Regione Lazio

Lo sportello è aperto dal 12 marzo 2020 e rimarrà aperto fino ad esaurimento delle risorse.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi dedicati alle imprese del Lazio, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

 

Lazio: incentivi per progetti di internazionalizzazione ed innovazione digitale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni