Friuli Venezia Giulia: contributi per l’acquisizione di servizi per l’innovazione

Home - Friuli Venezia Giulia - Friuli Venezia Giulia: contributi per l’acquisizione di servizi per l’innovazione
nuove imprese innovazione smart working

Friuli Venezia Giulia: contributi per l’acquisizione di servizi per l’innovazione

Il nuovo Bando POR FESR 2014-2020 della Regione Friuli Venezia Giulia, “Contributi per l’acquisizione di servizi per l’innovazione“, si rivolge a micro, piccole e medie imprese con sede legale o operativa attiva in Regione Friuli Venezia Giulia appartenenti alle sezioni Ateco da C a U.

Tipologie di investimenti ammessi al Bando per l’acquisizione di servizi per l’innovazione

I progetti ammessi prevedono l’acquisizione di uno o più servizi per l’innovazione elencati nel “Catalogo dei servizi per l’innovazione”, come ad esempio: studi di fattibilità di progetti di R&S, servizi per l’innovazione strategica e per l’innovazione organizzativa, servizi di audit, servizi di supporto all’innovazione strategica e di supporto alla proprietà intellettuale.

Gli investimenti ammissibili devono essere superiori a 5.000 € ed essere relativi a:

  • spese per l’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali, cioè i costi:
    • anteriori alla concessione del diritto nella prima giurisdizione, connessi alla preparazione, presentazione e trattamento della domanda, nonché i costi per il rinnovo della domanda prima della concessione del diritto;
    • di traduzione e altri costi sostenuti al fine di ottenere la concessione o il riconoscimento del diritto in altre giurisdizioni;
    • sostenuti per difendere la validità del diritto nel quadro ufficiale del trattamento della domanda e di eventuali procedimenti di opposizione, anche se detti costi siano sostenuti dopo la concessione del diritto
  • spese per l’acquisizione di servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione, cioè riguardo:
    • i servizi di consulenza in materia di innovazione, le spese per consulenza, assistenza e formazione in materia di trasferimento delle conoscenze, acquisizione, protezione e sfruttamento di attivi immateriali e di utilizzo delle norme e dei regolamenti in cui sono contemplati
    • i servizi di sostegno all’innovazione, le spese per la fornitura di ricerche di mercato, studi, laboratori, sistemi di etichettatura della qualità, test e certificazione e per l’accesso a banche dati e biblioteche, al fine di sviluppare prodotti, processi o servizi migliorati e/o nuovi.

Per essere considerate ammesse, le spese devono essere sostenute a partire dal giorno successivo alla presentazione della domanda. Il progetto deve essere concluso e rendicontato entro 12 mesi decorrenti dalla data di ricevimento della comunicazione della concessione dell’incentivo.

Agevolazione Bando POR FESR Friuli Venezia Giulia

La misura della Regione Friuli Venezia Giulia stanzia un contributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ammissibile. L’importo massimo erogabile è pari a 20.000 €.

Scadenza Bando per l’acquisizione di servizi per l’innovazione

Lo sportello per la presentazione della domanda aprirà il 18 novembre 2019 e rimarrà aperto fino alle ore 16.30 del 18 dicembre 2019.

 

 

Per essere sempre aggiornato sui contributi per le imprese del Friuli Venezia Giulia, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni