Emilia Romagna: contributi a sostegno dei liberi professionisti per progetti ICT

Home - Emilia-Romagna - Emilia Romagna: contributi a sostegno dei liberi professionisti per progetti ICT
ict professionisti

Emilia Romagna: contributi a sostegno dei liberi professionisti per progetti ICT

Il 9 Aprile riaprirà lo sportello per il Bando ICT Professionisti della Regione Emilia Romagna, misura a sostegno dei progetti rivolti all’innovazione, la digitalizzazione e l’informatizzazione delle attività professionali a supporto del sistema economico regionale.

Beneficiari del Bando ICT 

La misura si rivolge ai liberi Professionisti titolari di partita IVA ,con unità operativa o sede legale nel territorio della Regione Emilia-Romagna:

  • Ordinistici iscritti a Ordini o Collegi professionali e alle rispettive Casse di previdenza, che operano in forma singola, associata o societaria;

  • Non ordinistici iscritti alla gestione separata Inps, operanti in forma singola o associata che svolgono prestazione d’opera intellettuale e di servizi.

Attività ammesse al bando della regione Emilia Romagna

Sono ammesse al bando le attività legate all’introduzione di strumenti informatici e telematici avanzati ed altri interventi per l’integrazione con l’organizzazione professionale, ossia relativi all’innovazione tecnologica e alla digitalizzazione; lo sviluppo e il riposizionamento strategico delle attività; la diffusione della cultura d’impresa, dell’organizzazione e della gestione economica dell’attività libero professionali.

Tipologie di investimento relative alle spese ICT

Le spese ammesse al bando sono relative all’acquisto di:

  • attrezzature, infrastrutture informatiche, tecnologiche e digitali finalizzate alla realizzazione di piattaforme, siti web, connettività di rete, sicurezza informatica, fatturazione elettronica, cloud computing, business process, ecc… – compresa la strumentazione accessoria al loro funzionamento.

  • acquisizione di brevetti, licenze software e di servizi applicativi necessari al conseguimento degli obiettivi dell’intervento

  • interventi accessori, anche di carattere edilizio, strettamente necessari alla realizzazione del progetto

  • consulenze specializzate

Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda ed entro il 31 dicembre 2019.

Agevolazione

Il Bando ICT dedicato ai professionisti prevede un contributo a fondo perduto pari al 40% dell’investimento ammissibile, fino ad un massimo di euro 25.000.

Presentazione domande e scadenza

Lo sportello per la presentazione della domanda sarà aperto dal 9 aprile al 30 maggio 2019, salvo chiusura anticipata causa esaurimento fondi.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sulle opportunità disponibili in ambito di finanza agevolata iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni