Emilia Romagna: Bando per lo sviluppo di Start Up innovative

Home - Emilia-Romagna - Emilia Romagna: Bando per lo sviluppo di Start Up innovative
start up emilia romagna

Emilia Romagna: Bando per lo sviluppo di Start Up innovative

Approvato il bando della Regione Emilia Romagna che mette a disposizione nuovi fondi a sostegno di start up innovative.

Il contributo a fondo perduto sostiene l’avvio, l’insediamento e lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali in grado di promuovere il ricambio e la diversificazione nel sistema produttivo.

Il bando regionale prevede due tipologie di interventi:

Misura A – Progetti di Avvio: include progetti per la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato di prodotti e servizi, oggetto di una precedente attività di ricerca e sviluppo.

Misura B – Progetti di Espansione: include progetti per la realizzazione di investimenti per l’espansione di start up già avviate (sedi produttive, logistiche e commerciali) e l’aumento di dotazioni tecnologiche.

Beneficiari del “Bando per il sostegno alla creazione e al consolidamento di start up innovative – anno 2019”

L’agevolazione è dedicata alle micro e piccole imprese iscritte alla sezione Speciale Start up innovative del Registro delle Imprese, con unità locale attiva in Emilia Romagna e Codice Ateco ammesso. Le imprese devono essere costituite dopo le seguenti date, in base alla tipologia di investimento:

  • per la Misura A: a partire dal 1° Gennaio 2016
  • per la Misura B: le imprese costituite dall’8 Luglio 2014 (con un fatturato di almeno 200.000 € e tre dipendenti a tempo indeterminato alla data del 31 Dicembre 2018)

Tipologie di spese ammesse al bando

Spese sostenute a partire dal 1° Gennaio 2020 fino al 31 Dicembre 2020, relative a:

Misura A – Progetti di Avvio

  • Spese di costituzione (fino ad un massimo 2.000 € – costi ammessi anche se sostenuti in data antecedente al 1° gennaio 2020)
  • Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali
  • Spese di affitto/noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (max. 20%)
  • Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne
  • Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (fino ad un massimo 25.000 €)
  • Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione

Misura B – Progetti di Espansione

  • Acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali (max. 50%)
  • Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali
  • Spese di affitto/noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (max. 20%)
  • Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne
  • Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (max. 10%)
  • Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione

Agevolazione per le start up dell’Emilia Romagna

Il bando mette a disposizione un contributo a fondo perduto pari al 60% della spesa ammissibile, fino ad un massimo di:

• 100.000 € per la tipologia A
• 250.000 € per la tipologia B

È prevista un’ulteriore maggiorazione del 10% in caso di assunzioni a tempo indeterminato.

Scadenza del “Bando per il sostegno alla creazione e al consolidamento di start up innovative – anno 2019”

Lo sportello per la presentazione delle domande aprirà dall’8 luglio all’11 ottobre 2019.

 

Per rimanere sempre aggiornato sulle opportunità disponibili in ambito di finanza agevolata iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni