Bando per lo sviluppo dell’offerta commerciale, turistica e ricettiva della CCIAA di Parma

Home - Emilia-Romagna - Bando per lo sviluppo dell’offerta commerciale, turistica e ricettiva della CCIAA di Parma
parma offerta commerciale

Bando per lo sviluppo dell’offerta commerciale, turistica e ricettiva della CCIAA di Parma

La Camera di Commercio di Parma ha pubblicato il “bando per la concessione di contributi alle imprese per interventi di qualificazione e sviluppo dell’offerta commerciale, turistica e ricettiva“, che prevede un fondo a supporto del settore dell’accoglienza turistica, dei pubblici esercizi e del commercio alimentare al dettaglio al fine di migliorarne le potenzialità attrattive e valorizzarne la vocazione agro-alimentare e gastronomica del territorio.

Beneficiari del Bando della CCCIA di Parma

I destinatari dell’agevolazione sono le micro, piccole e media imprese iscritte al Registro Imprese, con sede operativa nella provincia di Parma e con codice ATECO primario (per imprese agrituristiche il codice ateco potrà essere anche il secondario) appartenente alle seguenti categorie:

  • 55 “Alloggio” e relative sottoclassificazione;
  • 56.10.1 “Ristorazione con somministrazione, ristorazione connessa alle aziende agricole” e relative sottoclassificazioni;
  • 56.10.2 “Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto” e relative sottoclassificazioni;
  • 56.10.3 “Gelaterie e pasticcerie” e relative sottoclassificazioni;
  • 56.3 “Bar e altri esercizi simili senza cucina” e relative sottoclassificazioni;
  • 47.2 “Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati” e relative sottoclassificazioni (ad eccezione della classe 47.26 “commercio al dettaglio di prodotti del tabacco”);
  • 47.11.4 “Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari” e relative sottoclassificazioni (a condizione che l’attività di vendita si riferisca esclusivamente a prodotti alimentari).

Tipologia di attività ammesse 

Le attività ammesse al “bando qualificazione e sviluppo dell’offerta commerciale turistico e ricettiva” riguardano gli interventi finalizzati:

  • al miglioramento qualitativo delle strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, del sistema della ricettività (ristoranti e bar) e delle strutture adibite alle attività commerciali per il settore alimentare;
  • l’introduzione stabile di strutture di servizio atte a valorizzare la conoscenza e l’apprezzamento dei prodotti alimentari DOP, IGP, tradizionali e in generale della enogastronomia tipica del territorio parmense;
  • l’innalzamento del livello di visibilità e di attrattività per il turista.

Sono ammissibili le spese sostenute dal 1° marzo 2019, a partire da un importo minimo 10.000 € e relative ai seguenti interventi:

  • opere edili e impiantistiche, funzionali all’ammodernamento, ristrutturazione o riqualificazione dei locali e delle strutture di servizio;
  • arredi funzionali all’attività dell’impresa, ivi comprese palestre, piscine, saune, SPA e zone benessere, anche finalizzate all’innalzamento della classificazione alberghiera (esclusi i beni facilmente deperibili quali biancheria da tavola, biancheria da bagno, biancheria da letto, stoviglie, ecc.);
  • attrezzature e strumenti tecnologici per il miglioramento delle modalità di gestione delle strutture e dei servizi offerti;
  • impianti e tecnologia per l’installazione di reti wifi gratuite a disposizione degli ospiti e clienti;
  • installazione di sistemi antifurto, antirapina;
  • realizzazione di progetti innovativi di comunicazione e promozione; introduzione di strumenti di web marketing e di e-commerce.

Agevolazione prevista dal bando per lo sviluppo dell’offerta commerciale, turistica e ricettiva

L’incentivo prevede un contributo a fondo perduto pari al 30%, fino ad un massimo di 10.000 € per le imprese con il codice ATECO 55 “Alloggio” (con relative sottoclassificazioni) e fino ad un massimo di 7.000 € per tutte le altre classificazioni ATECO ammissibili.

Presentazione della domanda 

Sarà possibile presentare una sola domanda dal 1° al 22 luglio 2019.

 

Per rimanere sempre aggiornato sulle agevolazioni dedicate alle imprese commerciali, iscriviti alla nostra newsletter.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni