Decreto Rilancio – Misure per la riduzione del rischio contagio nei luoghi di lavoro

Home - Approfondimenti - Decreto Rilancio – Misure per la riduzione del rischio contagio nei luoghi di lavoro
cura italia incentivi imprese sicurezza safe working covid 19

Decreto Rilancio – Misure per la riduzione del rischio contagio nei luoghi di lavoro

L’Art. 95 del Decreto Rilancio ha introdotto nuove “Misure di sostegno alle imprese per la riduzione del rischio da contagio nei luoghi di lavoro“. La dotazione finanziaria è pari a 403 milioni di euro dei Fondi Inail, la gestione e l’erogazione dei contributi sarà competenza di Invitalia.

L’obiettivo della misura è quello di sostenere gli interventi straordinari per la riduzione del rischio di contagio, incentivando le imprese nell’acquisto di DPI, DM ed altro materiale in linea con le misure di contenimento e contrasto della diffusione del Covid-19.

Beneficiari della Misura per la riduzione rischio contagio da Covid-19

Le imprese beneficiarie della misura sono:

  • imprese di qualsiasi settore o dimensione, anche imprese sociali, iscritte al Registro Imprese;
  • imprese artigiane iscritte all’Albo delle Imprese Artigiane;
  • imprese agricole iscritte nella Sezione Speciale delle Imprese Agricole;
  • imprese agrituristiche.

Tipologie di investimenti ammessi alla Misura straordinaria del Decreto Rilancio 

La nuova misura intende favorire l’attuazione delle disposizioni di cui al Protocollo di regolamentazione delle misure per il contenimento ed il contrasto della diffusione del Coronavirus negli ambienti di lavoro, condiviso dal Governo e dalle Parti sociali in data 14 marzo 2020, successivamente integrato il 24 aprile scorso.

Gli interventi per la riduzione del rischio contagio da Covid-19 ammessi sono relativi all’acquisto di:

  • apparecchiature e attrezzature per l’isolamento o il distanziamento dei lavoratori, compresi i relativi costi di installazione;
  • dispositivi elettronici e sensoristica per il distanziamento dei lavoratori;
  • apparecchiature per l’isolamento o il distanziamento dei lavoratori rispetto agli utenti esterni e rispetto agli addetti di aziende terze fornitrici di beni e servizi;
  • dispositivi per la sanificazione dei luoghi di lavoro;
  • sistemi e strumentazione per il controllo degli accessi nei luoghi di lavoro utili a rilevare gli indicatori di un possibile stato di contagio;
  • dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale (DPI).

Le spese ammesse alla misura per la riduzione del rischio da contagio nei luoghi di lavoro devono essere successive al 17 marzo 2020, ovvero data di entrata in vigore del Decreto Legge, n.18/2020.

Agevolazione prevista dalla Misura per la riduzione rischio contagio da Covid-19

La misura del Decreto Rilancio prevede un contributo a fondo perduto in base alla dimensione dell’azienda.

Il contributo massimo è pari a:

  • 15.000 € per imprese fino a 9 dipendenti,
  • 50.000 € per imprese da 10 a 50 dipendenti,
  • 100.000 € per imprese con più di 50 dipendenti.

Il contributo è concesso in conformità a quanto previsto dal “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del Covid-19“.

Seguiranno aggiornamenti sulle modalità di accesso al contributo, dopo la pubblicazione della misura attuativa da parte di Invitalia.

Inoltre, la presente Misura revoca il Bando ISI Inail 2019, in quanto la dotazione finanziaria verrà utilizzata per finanziare le attività ammesse a questo bando.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi dedicati alle imprese, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni