Lombardia, Bando AL VIA 2020 – Agevolazioni Lombarde per la Valorizzazione degli Investimenti Aziendali

Home - Covid-19 - Lombardia, Bando AL VIA 2020 – Agevolazioni Lombarde per la Valorizzazione degli Investimenti Aziendali
investimenti processi produttivi macchinari innovativi al via

Lombardia, Bando AL VIA 2020 – Agevolazioni Lombarde per la Valorizzazione degli Investimenti Aziendali

La misura AL VIAAgevolazioni Lombarde per la Valorizzazione degli Investimenti Aziendali” sostiene i nuovi investimenti produttivi da parte di imprese della Lombardia. Con l’approvazione dell’Avviso il 7 agosto 2020, la Regione Lombardia ha approvato una nuova tipologia di intervento “Linea Interventi Aziendali Fast” per l’anno 2020, per favorire l’uscita dalla crisi economica post-emergenza sanitaria.

L’obiettivo del bando AL VIA 2020 è quello di incentivare l’ammodernamento e l’ampliamento produttivo, massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di beni, quali l’energia e l’acqua, ottimizzare produzione/gestione dei rifiuti, garantire la salubrità dei luoghi di lavoro e la sicurezza dei processi produttivi.

Beneficiari dei 3 interventi della misura AL VIA 2020

Possono accedere al Bando AL VIA le micro, piccole e medie imprese, attive da almeno 24 mesi, con sede legale operativa attiva in Regione Lombardia e con Codice Ateco primario rientrante tra “C – Attività manifatturiere“, “F – Costruzioni“, “H – Trasporto e magazzinaggio“, “J – Servizi di informazione e comunicazione“, “M – Attività professionali, scientifiche e tecniche“, “N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese“.

Anche le micro, piccole e medie imprese iscritte all’albo delle imprese agromeccaniche della Regione Lombardia, attive da almeno 24 mesi, sono ammesse al Bando AL VIA 2020.

Tipologie di investimenti ammessi alla misura della Regione Lombardia

Sono 3 le linee di intervento previste dal bando AL VIA 2020 della Regione Lombardia:

  1. Linea Sviluppo Aziendale: investimenti su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo, nell’ambito di piani di sviluppo aziendale generici.
  2. Linea Rilancio Aree Produttive: investimenti basati su programma di ammodernamento e ampliamento produttivo relativi a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale di aree produttive. L’impresa e/o l’immobile devono appartenere ad un’area produttiva presente negli elenchi delle aree dismesse predisposte dalla Regione.
  3. Linea Investimenti Aziendali Fast: investimenti su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo, compresi quelli legati all’adeguamento ai nuovi protocolli sanitari e di sicurezza in seguito all’emergenza Covid-19.

Gli interventi devono riguardare almeno 1 delle Aree di Specializzazione previste dalla Strategia regionale di Specializzazione Intelligente (S3): aerospazio, agroalimentare, ecoindustria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato e mobilità sostenibile.

Le spese ammesse alla misura AL VIA, suddivise per le 3 tipologie di intervento, sono le seguenti:

1. Linea Sviluppo Aziendale

Per questa linea di intervento, le spese ammesse devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda, fino a 15 mesi dalla concessione dell’agevolazione, ed essere relative a:

  • acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica;
  • acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware);
  • acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;
  • opere murarie, opere di impiantistica, bonifica e costi assimilati (anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica).

La spesa minima deve essere pari a 53.000 € e massima 3.000.000 €, in caso di scelta del Regolamento di Esenzione, o 2.000.000 € nel caso di domanda a valere sul Regolamento De Minimis.

2. Linea Rilancio Aree Produttive

Le spese ammesse a questa linea di intervento devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda, fino a 18 mesi dalla concessione dell’agevolazione, ed essere relative a:

  • acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica;
  • acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware);
  • acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;
  • opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati (anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica);
  • acquisto di proprietà/diritto di superficie in relazione ad immobili destinati all’esercizio dell’impresa.

L’importo di spesa minima è di 53.000 €, mentre la spesa massima è di 6.000.000 € in caso di scelta del Regolamento di Esenzione e 2.000.000 € nel caso di domanda a valere sul Regolamento De Minimis.

3. Linea Investimenti Aziendali Fast

Sono considerate spese ammissibili alla linea di intervento, quelle sostenute dopo la presentazione della domanda e fino a 8 mesi dalla concessione dell’agevolazione, che riguardano:

  • a) acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica;
  • b) acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware);
  • c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;
  • d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati (anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica);
  • e) ulteriori tipologie di spese:
    • macchinari relativi ai sistemi di misurazione e controllo della temperatura corporea a distanza, anche con sistemi di rilevazione biometrica;
    • sistemi software e sistemi IOT per il distanziamento e la sicurezza dei lavoratori connessi alle esigenze normative in ambito sanitario;
    • interventi strutturali all’impianto di aerazione della struttura finalizzate al miglioramento della sicurezza sanitaria;
    • rimodulazione e riprogettazione del layout degli spazi di lavoro connessi alle esigenze normative in ambito sanitario;
    • spese di consulenza riferite ai punti precedenti.

L’investimento minimo è di 100.000 € mentre la spesa massima è pari a 800.000 €

Agevolazione prevista dal bando AL VIA della Regione Lombardia

L’agevolazione prevista dalla misura AL VIA 2020 è composta da un finanziamento a medio/lungo termine, assistito da una garanzia a titolo gratuito e un contributo a fondo perduto, di importo/aliquote variabili in base alle linee di intervento. L’ammontare viene definito in base alla tipologia di progetto, all’importo dell’investimento, a dimensione e classe dell’impresa e al regime di aiuto selezionato.

– Finanziamento a medio-lungo termine: a valere su risorse di Finlombarda (50%) e degli intermediari finanziari (50%) già convenzionati sulla misura “Al Via”, di durata compresa tra 3 e 6 anni, incluso l’eventuale pre-ammortamento (18 mesi). Il tasso d’interesse è pari alla media ponderata dei tassi applicati alle risorse finanziarie messe a disposizione da Finlombarda e dagli intermediari convenzionati. La modalità di erogazione possibilità di anticipazione dal 20% fino al 70% del finanziamento concesso alla sottoscrizione del contratto.

L’importo finanziabile va da:

  • un minimo di 50.000 €, fino ad un massimo di 2.850.000 € per le “Linea Sviluppo Aziendale” e “Linea Rilancio Aree Produttive”;
  • un minimo di 85.000 €, fino ad un massimo di 760.000 € per la “Linea Investimenti Aziendali Fast”.

– Garanzia regionale gratuita a copertura del 70% del finanziamento

– Contributo a fondo perduto in misura variabile tra il 5% e il 15%, erogato a conclusione del Progetto.

Scadenza del bando AL VIA 2020

Sarà possibile presentare domanda dal 22 settembre 2020 al 30 giugno 2021, salvo chiusura anticipata per esaurimento dei fondi. I progetti saranno selezionati tramite procedura valutativa a sportello.

 

 

Per rimanere sempre aggiornato sugli incentivi per le imprese della Lombardia, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni