Nuova Sabatini: sospensione delle rate fino al 30 settembre 2020

Home - Approfondimenti - Nuova Sabatini: sospensione delle rate fino al 30 settembre 2020
nuova sabatini processi produttivi

Nuova Sabatini: sospensione delle rate fino al 30 settembre 2020

Il MISE ha pubblicato un avviso che chiarisce la sospensione del pagamento delle rate e dei canoni leasing per la Nuova Sabatini, fino al 30 settembre 2020.

L’articolo 56 del DL Cura Italia mette in pausa diverse scadenze che riguardano mutui e altri finanziamenti rateali, tra queste anche la misura Nuova Sabatini che incentiva l’acquisto di beni strumentali nuovi.

Con l’avviso del 20 marzo 2020, il Ministero dello Sviluppo Economico specifica:

“Tale sospensione si applica anche ai finanziamenti e alle operazioni di leasing finanziario concessi ai sensi dello strumento agevolativo “Nuova Sabatini” di cui all’art. 2 del decreto-legge n. 69/2013, fermo restando che tali operazioni siano state effettuate a favore dei soggetti destinatari della norma e nei termini e con i vincoli da essa previsti”.

La sospensione delle rate è riconosciuta in deroga alla durata dei 5 anni.

“La sospensione di cui al citato articolo 56, comma 2, del decreto-legge n. 18/2020 è riconosciuta in deroga alla durata massima di 5 anni stabilita, per detti finanziamenti, dall’articolo 2, comma 3, del decreto-legge n. 69 del 2013 e dal successivo decreto attuativo (decreto interministeriale 25 gennaio 2016)”

 

Cos’è la Nuova Sabatini

La misura Nuova Sabatini, anche detta “Beni Strumentali“, incentiva le imprese nell’acquisto di beni strumentali nuovi, ovvero macchinari, impianti e attrezzature di fabbrica ad uso produttivo, ma anche tecnologie digitali come hardware e software.

L’agevolazione fiscale mette a disposizione un contributo in conto impianti pari all’ammontare complessivo degli interessi, calcolati in via convenzionale, di un finanziamento della durata di 5 anni e del valore massimo complessivo di 4 milioni di euro. Il tasso di interesse annuo va dal 2,75% al 3,75% in base alla tipologia di intervento. Solo per gli investimenti in tecnologie 4.0 di imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, il tasso è pari al 5,5%.

Rifinanziamento dei fondi per la Nuova Sabatini 2020

Per il 2020 il MISE ha previsto un rifinanziamento della Nuova Sabatini, con una dotazione di 105 milioni di euro. Di queste risorse, il 30% è riservato alle imprese delle regioni Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna. Un’altra riserva pari al 25% delle risorse, sarà destinata a sostenere le imprese nell’acquisto di nuovi macchinari a basso impatto ambientale, nell’ambito dei programmi finalizzati all’eco-sostenibilità di prodotti e processi produttivi.

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli incentivi alle imprese, iscriviti alla nostra newsletter oppure unisciti al nostro canale Telegram!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli Recenti

Categorie

Contattaci per maggiori informazioni